A settembre torna Link, Festival del Giornalismo e dei nuovi media

Share

 E’ in programma da giovedì 2 a domenica 5 settembre, in presenza, in Piazza Unità d’Italia a Trieste, l’8/a edizione di Link, Festival del Giornalismo e dei nuovi media, con tema la ripresa sostenibile, attraverso un intreccio di percorsi e con un filo rosso del cartellone che si dipanerà nella Fincantieri Newsroom, curato da Francesca Fresa con Giovanni Marzini. “Ripartire guardando allo sviluppo sostenibile, cruna dell’ago per il nostro futuro, e alla ripresa nelle stagioni post-pandemiche: questo il motore dei dialoghi di Link Festival 2021”, spiega Marzini.  “Con un cartellone articolato e inclusivo della celebrazione di prestigiosi riconoscimenti che la rassegna ha contribuito a lanciare – anticipa Francesca Fresa – a cominciare dallo storico Premio FrulAdria Testimoni della storia, nel tempo conferito a nomi che hanno scritto pagine importanti del giornalismo italiano come Gianni Minà, Giovanni Floris, Lilli Gruber, Ferruccio De Bortoli, Ezio Mauro, Corrado Formigli, Vittorio Zucconi, Gian Antonio Stella e Giovanni Minoli. Quest’anno la celebrazione del Premio sarà al centro della serata inaugurale, giovedì 2 settembre. Mentre nella mattinata di venerdì 3 settembre il focus si sposterà sullo storico Premio San Giusto d’oro, organizzato da Assostampa Fvg: avremo a Link Festival il vincitore 2021, l’agroeconomista Andrea Segrè e la giornalista Giovanna Botteri. Dal 15 al 17 ottobre torna in presenza anche il Premio Giornalistico Marco Luchetta: sarà la 18/a edizione del prestigioso riconoscimento dedicato a giornalisti e fotoreporter che, da qualsiasi latitudine del pianeta, sanno testimoniare e raccontare con sensibilità le ingiustizie e le violenze sui più piccoli. Uno spirito umanitario fatto proprio dalla Fondazione Luchetta che dal 2004 promuove il Premio, nei prossimi giorni la Giuria 2021, presieduta dal giornalista Alberto Matano, annuncerà le terne finaliste.