Il personal trainer diventa un robot

Share

Il robot umanoide diventa un personal trainer capace di seguire una persona durante una sessione di allenamento sportivo a corpo libero, grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale. L’idea e lo sviluppo software e, in parte, hardware del robot sono stati oggetto del progetto multidisciplinare “AI empowered hardware for fitness applications”, condotto da un team di studenti dell’Alta Scuola Politecnica dei Politecnici di Milano e Torino.Il team ha lavorato sul robot Pepper nell’ambito del programma imprenditoriale Pioneer della School of Entrepreneurship and Innovation di Torino e con la collaborazione di Reply, sviluppando diverse funzionalità come, ad esempio, la capacità di contare le ripetizioni, la correzione degli errori oppure la possibilità di mostrare le performance precedenti. 
Il robot utilizza algoritmi di AI avanzata per monitorare le posizioni del corpo umano dell’utente fornendo una soluzione economicamente vantaggiosa sia per l’utente finale che per le palestre che potrebbero risparmiare nella gestione di molte persone presenti contemporaneamente.
“AI empowered hardware for fitness applications” è stato coordinato da Barbara Caputo (PoliTo), direttrice del laboratorio di eccellenza AI@PoliTo su Learning ed Intelligent systems e co-coordinato da Cesare Alippi, del Politecnico di Milano.