Decreto ristori, Catalfo: “Si valuta rifinanziamento Cig Covid per 18 settimane”

Share

L’annuncio della ministra del Lavoro al tavolo con i sindacati. La misure dovrebbe entrare nel prossimo provvedimento di sostegno alle imprese

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Nunzia-Catalfo-e1610719382894.jpg

E’ in arrivo una nuova proroga della casa interagrazione Covid. Lo ha annunciato la  ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, ai sindacati durante il tavolo sulla riforma degli ammortizzatori sociali, spiegando che nel prossimo decreto Ristori, una volta ottenuto l’ok allo scostamento di bilancio da 32 miliardi, potrebbe trovare spazio il rifinanziamento della cig Covid. L’ipotesi allo studio è di prevedere ulteriori 18 settimane, almeno per le piccole aziende.

“Stiamo facendo delle stime”, ha spiegato la ministra.  La Cig Covid sarebbe differenziata per settori: l’industria che ha meno difficoltà, potrebbe uscire prima.

Catalfo avrebbe poi assicurato un incremento per la cig dei lavoratori di Ilva in amministrazione straordinaria e degli altri in Am, a seguito del nuovo piano industriale. Il ministero del Lavoro prevederebbe poi il rifinanziamento del fondo esonero autonomi a cui era destinato 1 miliardo in legge bilancio, per allargarne la copertura.

Catalfo intende poi – viene riferito – proporre la proroga della Naspi e insieme a contratti di solidarietà difensiva anche il rifinanziamento dei fondi interprofessionali. Infine, la ministra penserebbe al rifinanziamento del fondo volo per consentire il proseguimento della cassa integrazione per i lavoratori del settore aeroportuale.


Repubblica.it