Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

Paperina

Auguri! Ha appena compiuto 80 anni, è uno dei personaggi più
simpatici creati dalla fantasia di Disney. Daisy Duck è tormentata da molte voci, come succede alle celebrità: il primo incontro col suo amato Paperino fu turbato dalle invadenze di Qui, Quo e Qua. Prima di Daisy era comparsa, nel 1937, Donna Duck. E tutte e due, per conquistare Paperino, addirittura si misurarono in un fumetto.

James Bond

No time to die è il 25° film dell’epopea di 007, preannunciato per novembre. È costato 250 milioni di dollari, l’ultimo con Daniel Craig protagonista. Un’incredibile curiosità: Craig non voleva girarlo, ma un assegno di 150 milioni lo ha convinto. Ma perché l’attore era perplesso? Pare che Bond finisca come un travet qualunque: scoprirà d’essere padre di una bimba di 5 anni.

Enrico Becuzzi

Ha trovato un modo straordinario per essere protagonista
nei.mass media. È un tennista pisano e non vince una partita da 26 anni. Hanno scritto di lui il Wall Street Journal e Marca, che ha definito la sua storia «commovente». Becuzzi ha 47anni, ma in possesso di una tenacia di acciaio. Enrico non intende ritirarsi finché non avrà vinto almeno un match delle competizioni internazionali.

Juan Carlos di Spagna

È indagato per corruzione, si vociferava da tempo. lire emerito Juan Carlos di Spagna è coinvolto in una vicenda di corruzione che risale al 2011, per la costruzione della linea ferroviaria ad alta velocità Medina-Mecca, in Arabia Saudita. Si parla di presunte tangenti da 80 milioni di euro: secondo un’ex amante di Juan Carlos I, sarebbero finite anche al re.

Rino Barillari

75 anni, è considerato il re dei paparazzi, con uno straordinario
curriculum alle spalle. Calabrese di origine e romano di adozione. Una rissa con Peter 0’Toole, undici costole rotte e 76 macchine fotografiche distrutte nelle paparazzate. Ultimo scoop: ha beccato Giuseppe Conte e la fidanzata Olivia Paladino dove i due colombi si erano appartati, a Velletri.

Sebastian Vettel

Il giovane e promettente pilota della Ferrari, Charles Ledere, ha deciso di tagliarsi il 25% dello stipendio. Un taglio di due, due milioni e mezzo. Al contrario il suo compagno di squadra Sebastian Vettel non ha fatto nulla di simile. Una brutta figura agli occhi dei tecnici e degli appassionati.

Share
Share