Banco Bpm, partnership con Digital Magics per sostegno a startup

Share

Digital Magics, business incubator quotato su Aim Italia di Borsa Italiana, e Banco Bpm hanno avviato una collaborazione finalizzata a offrire alle startup innovative un programma di accesso preferenziale al credito bancario, che le aiuta a semplificare e a velocizzare il proprio percorso di sviluppo. In Italia l’ecosistema delle startup si sta rivelando in continua crescita, favorito anche dall’istituzione del Fondo di garanzia per le piccole e medie Imprese, strumento che aiuta l’accesso al credito. La collaborazione tra Digital Magics e Banco Bpm – afferma una nota – nasce per offrire ulteriore sostegno alle nuove imprese attraverso un accesso al credito più veloce e diretto, grazie all’introduzione di un processo di valutazione del merito di credito da parte di Banco Bpm che prende in considerazione nuove metriche e parametri qualitativi non più solo riferiti alle prospettive economico-finanziarie delle aziende neo-costituite. Le startup già presenti nei programmi di incubazione e accelerazione di Digital Magic potranno quindi usufruire di un finanziamento da parte del Banco Bpm con modalità più semplici e veloci: compito di Digital Magics è fornire alla banca un’analisi delle startup attraverso la predisposizione di un set informativo e la formulazione di una scorecard che prende in considerazione una serie di aspetti, al fine di individuare efficienti parametri di sostenibilità che consentiranno  a Banco Bpm di esprimere una valutazione finale dell’ipotesi di erogazione del finanziamento. L’adozione delle nuove metriche valutative, unite ai parametri oggettivi tipici del finanziamento bancario applicati da Banco Bpm, permetterà alla banca di snellire il processo di analisi del merito di credito, di semplificare le procedure di erogazione dei finanziamenti per le realtà più meritevoli, avvicinando così l’offerta bancaria a nuovi target di startup innovative. «La ricerca di nuove opportunità di sostegno alle imprese costituisce una parte essenziale del nostro lavoro quotidiano – spiega Matteo Faissola, nella foto, responsabile direzione Commerciale di Banco Bpm – il bacino potenziale che si apre grazie alla collaborazione con Digital Magics è da un lato molto ampio, dall’altro ci mette in condizione di offrire il nostro sostegno a uno dei settori più dinamici, avanzati e promettenti dell’imprenditoria italiana. Un settore in cui, sotto alcuni aspetti, si gioca il futuro della nostra economia e nel quale abbiamo da tempo iniziato a investire». «L’impegno attuale di Banco Bpm verso le start-up innovative è testimoniato anche da alcuni dati relativi ai finanziamenti erogati – prosegue Faissola – a livello nazionale circa il 10% delle Startup Innovative sono clienti del Banco Bpm, inoltre abbiamo erogato, al 30 giugno scorso, più del 12% di tutti i finanziamenti alle Startup Innovative erogati dal sistema bancario con garanzia del Fondo Pmi».

Share
Share