Terroni caput mundi / Bianca Guaccero pronta alla nuova sfida

Share

La showgirl dovrebbe passare a Tv8 di Sky e condurre un programma al mattino

DALLA PUGLIA CON PASSIONE NUOVA SFIDA PER LA GUACCERO

(di Cesare Lanza per Il Quotidiano del Sud) Bianca Guaccero (Bitonto, 15 gennaio 1981), 39 anni appena compiuti, avrà una nuova rivale e il suo nome è Federica Panicucci. Dunque, dopo Caterina Balivo, che ha sostituito alla conduzione di “Detto Fatto”, dovrà vedersela con un’altra collega, ma questa volta non giocherà più in casa. Infatti se lo scontro professionale tra la Guaccero e la Balivo è interno alla Rai, l’anno prossimo la presentatrice pugliese sfiderà Mediaset. Ora il magazine Chi, che per primo ha dato la notizia del prossimo addio di Bianca per un incarico a Sky, fornisce ulteriori dettagli. La conduttrice dovrebbe essere al timone di uno show che andrà in onda su Tv8, proprio nella fascia oraria di Mattino Cinque,condotto da Federica Panicucci dal 2009.

I SUOI FAN SONO GALVANIZZATI

Una bella sfida per la Guaccero che sembra così passare dalla padella alla brace. Infatti, Mattino Cinque è una trasmissione consolidata che ottiene share del 16% nella sua fascia. Mentre quando Caterina Balivo lasciò Detto Fatto, iniziò un programma tutto nuovo, Vieni da Me,arrivato alla seconda edizione quest’anno, con risultati ottimi, che hanno messoi n crisi lo show di Rai 2.A Bianca però piacciono le sfide, ha imparato a gestire anche le difficoltà, come lei stessa a spiegato in un lungo post per i suoi 39 anni.Dunque, sarà galvanizzata per questa nuova avventura.Bisognerà vedere invece come il suo pubblico fedelissimo prenderà il cambio di programma. Sulla pagina Instagram della Guaccero moltissimi le fanno i complimenti e rinnovano ogni giorno l’appuntamento con Detto Fatto. Si legge tra i commenti dei suoi follower: “Ti ringrazio per la compagnia che regali ogni giorno con il tuo sorriso, non sei mai banale, mi sono innamorato del tuo modo di fare, subito. Grazie e vai avanti così.”E poi: “Buongiorno Bianca, complimenti per la trasmissione: mi piace tantissimo, sei meravigliosa, sempre sorridente e solare”.

SALVO VENEZIANO È SEMPRE PROTAGONISTA, LA SQUALIFICA FA DISCUTERE

Dopo la squalifica dal Grande Fratello Vip, Salvo Veneziano ha dovuto giustificare le parole violente, che gli sono costate la dura punizione, e si è dovuto scusare pubblicamente con Elisa De Panicis, tutto il pubblico e la sua stessa famiglia, bersagliata, ingiustamente, dalle critiche. Quelli seguiti alla squalifica, sono stati giorni duri per Salvo Veneziano. A causa delle frasi violente che si è lasciato scappare dentro la casa del Grande Fratello Vip,infatti, ha dovuto affrontare le critiche del pubblico e di chi ha chiesto a gran voce una punizione per lui. Ora chela tempesta sembra essere passata, il concorrente, però, ha finalmente deciso di commentare ciò che è accaduto in questo periodo. Attraverso i suoi canali social, Salvo ha voluto ringraziare, innanzitutto, coloro che in questi giorni difficili hanno continuato a sostenerlo, nonostante il passo falso compiuto all’interno del reality. Ha, poi,voluto commentare il comportamento dei suoi tre coinquilini: Sergio Volpini, Patrick Ray Pugliese e Pasquale Laricchia. I tre, nell’ascoltare le parole di Veneziano, avevano reagito solo con una risata.

“MI SONO PRESO OGNI COLPA E NON HO RICEVUTO SOSTEGNO”

“Mi sono preso la colpa di tutto pubblicamente – ha confessato Salvo – pensando di ricevere un minimo di sostegno da parte dei miei compagni di gioco, invece ho visto e sentito il modo in cui mi hanno puntato il dito come se loro fossero estranei al discorso.”

.,

L’ARCHITETTO CUCINELLA DI PALERMO HA CREATO A MILANO IL GRATTACIELO DI UNIPOL

A Milano, nello spazio vuoto accanto alla sede di Colma (Porta Nuova), cresce il grattacielo rotondo di Unipol, disegnato dall’architetto Mario Cucinella (Palermo, 29 agosto 1960). “Il Sole” ha scritto: “23 piani, di cui 13 già costruiti, ogni piano poco meno di mille metri quadri lordi, in cima una serra bioclimatica. Legno, acciaio e vetro. Altezza finale: 123 metri. Struttura di aste metalliche inclinate (Diagrid) su cui sarà stesa una pelle trasparente capace di riflettere la luce.”

Share
Share