Mps, colloca obbligazione subordinata da 400 milioni

Share

Banca Monte dei Paschi di Siena ha completato con successo il collocamento di un’emissione obbligazionaria di tipo Subordinato Tier 2 a tasso fisso, con scadenza 10 anni (rimborsabile anticipatamente dopo 5 anni dall’emissione, ad opzione dell’emittente, previa approvazione del regolatore), destinata ad investitori istituzionali, per un ammontare pari a 400 milioni di euro, ad un rendimento annuale dell’8%.
 “L’operazione”, riferisce una nota, “completa il programma di emissioni su questa tipologia di strumenti, oggetto di specifico commitment con la commissione europea, e rappresenta un ulteriore e importante passo avanti nell’attuazione del piano di ristrutturazione della Banca”.  L’emissione ha ottenuto un ottimo riscontro da parte del mercato, con ordini finali per oltre 900 milioni di euro da parte di oltre 100 investitori. Il titolo è stato distribuito a diverse tipologie di investitori istituzionali quali Asset Managers (86%), Banche/Private Banks (11%), Fondi Hedge (2%) e altri (1%). La ripartizione geografica è stata la seguente: Regno Unito e Irlanda (55%), Italia (28%), Svizzera (7%), Francia (5%), altri paesi (5%).
L’obbligazione, emessa a valere sul programma debt issuance programm​e di Bmps, con rating atteso di Caa1 (Moody’s) / CCC+ (Fitch)/B (low) (DBRS), sarà quotata presso la Borsa di Lussemburgo. Banca Imi, Barclays, BofA Securities, Goldman Sachs, Mps Capital Services e Natwest Markets hanno curato il collocamento in qualità di Joint Bookrunner.

Share
Share