Lazio, il 12 gennaio inizieranno i saldi

Share

Per i saldi ufficiali bisognerà aspettare il 12 gennaio, ma a Roma e dintorni va in scena il primo shopping natalizio condito e incoraggiato da vendite promozionali e sconti. Manca solo il timbro formale finale, la delibera di giunta prevista per metà della settimana prossima, ma la decisione è presa: anziché, come tradizione, il primo sabato di gennaio, la Regione Lazio, dopo l’incontro con le associazioni di categoria, ha fissato l’inizio dei saldi invernali il 12 gennaio, un martedì, inedita collocazione infrasettimanale adottata, spiega l’assessore regionale al commercio Paolo Orneli “per evitare gli assembramenti che potrebbero verificarsi con l’inizio dei saldi durante il fine settimana”.   Ma soprattutto, in accordo con le associazioni di categoria, recependo l’affanno dei commercianti piegati dalla crisi da Covid e dalla concorrenza dell’e-commerce, la Regione ha liberato lo shopping pre-saldi dalle manette del divieto di vendite promozionali nei trenta giorni precedenti il fischio d’inizio. Permesse tutto l’anno, in epoca pre-pandemia erano tradizionalmente sospese nel mese precedente i saldi (ma spesso aggirate da sconti alla cassa o da offerte speciali pubblicizzate attraverso le varie mailing list) e ora “per sostenere gli acquisti e dare fiato agli esercizi commerciali” come chiarisce Orneli, si cambia marcia: fatto salvo il divieto fino al 12 gennaio della parola magica “saldi”, per lo shopping natalizio del Lazio e anche per i regali dell’Epifania vale il “liberi tutti” (garantito dalla modifica del Testo unico del commercio, approvata il 27 maggio scorso dal consiglio regionale, già adottata per i saldi estivi ed estesa a tutta l’emergenza Covid) che permette di varare da subito o di continuare vendite promozionali già adottate, senza l’obbligo di interromperle nella finestra 12 dicembre-12 gennaio. “Riteniamo che la soluzione più giusta ed efficace visto il perdurare delle difficoltà degli esercenti provati dalla pandemia sia quella di permettere le vendite promozionali anche durante le festività natalizie senza soluzione di continuità fino all’inizio dei saldi” chiarisce Orneli.