Intesa Sanpaolo, 300 milioni per i danni del maltempo nel triveneto

Share

Intesa Sanpaolo, visto il perdurare della situazione di emergenza, ha esteso il sostegno alle famiglie e alle imprese che hanno subito danni a seguito dell’eccezionale maltempo, stanziando un plafond di 300 milioni di euro per le province di Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige.

Il plafond è destinato alle famiglie, alle imprese, ai piccoli artigiani, commercianti e agricoltori che hanno subito danni, per offrire loro un sostegno finanziario dedicato. In particolare, Intesa Sanpaolo prevede la possibilità di richiedere:

–          la sospensione per 12 mesi della quota capitale dei finanziamenti in essere per famiglie e imprese, residenti nelle zone colpite dal maltempo;
–          di accedere a nuovi finanziamenti a condizioni agevolate.

Intesa Sanpaolo mette a disposizione tutte le proprie filiali sul territorio per fornire informazioni e assistenza.

“Intesa Sanpaolo è legata profondamente ai territori in cui opera e vuole dare un aiuto concreto alla collettività e al tessuto economico – dichiara Renzo Simonato, (nella foto) direttore regionale Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige Intesa Sanpaolo. – Dopo il primo plafond di 100 milioni per il veronese, abbiamo deciso di agire subito con un nuovo intervento di 300 milioni per aiutare le famiglie e le imprese di tutto il Triveneto ad affrontare questa situazione critica.”