Namibia: inaugurata la diga Neckartal, la più grande diga realizzata da Salini Impregilo per irrigare il deserto

Share

Un’opera fondamentale per dare acqua al deserto della Namibia, ed irrigare 5.000 ettari di terreno, stimolando l’agricoltura e creando occupazione. E’ Neckartal Dam, la più grande diga del Paese dell’Africa meridionale, realizzata da Salini Impregilo e inaugurata in questi giorni. Un’infrastruttura che diventa simbolo di una Namibia che vuole voltare pagina dopo le emergenze degli ultimi anni dovute alla forte siccità e punta alla sostenibilità ambientale con opere finalizzate a garantire la sicurezza idrica e l’autosufficienza alimentare del paese. Salini Impregilo ha realizzato la diga a circa 40 km a ovest di Keetmanshoop nella regione di Karas, nel sud della Namibia. L’opera costituisce la prima fase del Neckartal Irrigation Scheme (NIS), che prevede l’irrigazione per lo sviluppo agricolo dell’area, in particolare per la coltivazione di erba medica, uva e datteri. L’acqua sarà rilasciata dalla diga e lasciata scorrere a valle per 13 km fino a un pozzo di estrazione. Da lì, il sistema di approvvigionamento idrico del NIS la trasporterà nelle aree irrigate e, successivamente, alle singole zone agricole.

La diga, realizzata utilizzando la tecnica Roller Compacted Concrete (RCC – calcestruzzo rullato compattato), è alta circa 78,5 metri e lunga 518 metri, e sfruttando le acque del fiume crea un bacino dalla capacità di 857 milioni di metri cubi e 39 km2 di superficie. Nella fase di costruzione della diga, che ha segnato un record in tema di safety per la regione dell’Africa meridionale, con oltre 1,1 milioni di ore lavorate senza incidenti dal luglio 2018, sono stati creati a Keetmanshoop e nell’area circostante in totale 5.500 posti di lavoro, di cui 3.000 diretti e circa 2.500 indiretti, il 65% dei quali provenienti dalla regione di Karas. Quando sarà a regime l’irrigazione delle aree circostanti, verra creata occupazione per 4.000 persone, tra diretti ed indiretti, e la diga, oltre a contribuire alla produzione di risorse alimentari per gli allevamenti della regione, avrà un impatto positivo sul turismo e in generale sull’economia di Keetmanshoop e delle aree circostanti. Salini Impregilo è presente in Africa da quasi 70 anni con progetti che hanno contribuito allo sviluppo economico e infrastrutturale del continente e al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDG) delle Nazioni Unite. Il Gruppo è riconosciuto leader mondiale delle infrastrutture nel settore Acqua secondo la classifica ENR, attivo nell’intero ciclo idrico, dall’approvvigionamento a fini potabili e irrigui al trattamento finale delle acque reflue. Oltre 20 milioni di persone sono servite ogni giorno nel mondo dai soli impianti realizzati dalla controllata Fisia Italimpianti, mentre ulteriori 14 milioni di persone circa beneficeranno delle infrastrutture idrauliche attualmente in costruzione da parte del Gruppo, a cui si aggiungono 7 mila ettari di nuove terre irrigabili grazie alle dighe ad uso irrigo in costruzione.