Allianz assume 30 studenti di terza superiore dell’area milanese, con un contratto di apprendistato

Share

Allianz ha assunto altri 30 giovani del 3° anno delle scuole superiori dell’area milanese con contratto di apprendistato part-time, che prevede oltre allo stipendio, i contributi sociali e previdenziali, buoni pasto e altri benefit. In tutto sono 120 i giovani coinvolti fino ad oggi dal lancio del progetto Dualità Scuola-Lavoro, modello di integrazione tra formazione e occupazione riconosciuto best practice della formazione duale in Italia. Il progetto è stato avviato nell’ottobre del 2016 ed è riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero del Lavoro milanese. 
Dei 120 studenti assunti dal 2016 a oggi, informa una nota, metà hanno già concluso il percorso di formazione duale e intrapreso gli studi universitari o professionali. Durante l’anno scolastico, nei tre giorni al mese di presenza in azienda, gli studenti incontreranno le diverse funzioni aziendali con un approccio per business case e svilupperanno soft skill utili in azienda (come team working, public speaking, prendere decisioni, comunicare in inglese) oltre ad acquisire competenze tecniche tipiche del settore assicurativo-finanziario. Al termine dell’anno scolastico, nei mesi estivi, i giovani apprendisti saranno inseriti nelle diverse aree aziendali dove potranno applicare le nozioni apprese attraverso un’esperienza di formazione professionale on the job. L’esperienza di lavoro in Allianz si struttura su due anni con un contratto di apprendistato part time al 30%, una retribuzione annua lorda di 7.000 euro e i benefit aziendali riconosciuti per tutti i dipendenti della Compagnia di assicurazione. Il progetto prevede l’inserimento ogni anno di 30 giovani: i nuovi trenta studenti che frequentano la terza superiore si aggiungono ai trenta ragazzi di quinta superiore della precedente edizione, che stanno completando il secondo anno del percorso duale.
 Letizia Barbi, nella foto, Direttore Risorse Umane di Allianz S.p.A. ha sottolineato: “Dal 2016, anno di avvio del progetto, abbiamo riscontrato un sempre maggiore interesse da parte dei dirigenti scolastici, degli insegnanti e dei ragazzi verificando il valore aggiunto dell’esperienza di lavoro che offriamo con il progetto Dualità. Siamo consapevoli di come due anni di studio e lavoro siano impegnativi, ma gli studenti coinvolti, non solo riescono a portare a termine il programma con profitto ottenendo un successo personale gratificante, ma addirittura superano le nostre aspettative portando freschezza ed entusiasmo negli uffici in cui sono inseriti. Da quest’anno, abbiamo anticipato i tempi del progetto, assumendo studenti e studentesse della terza superiore. È una nuova sfida, ma in questo modo, permettiamo loro di concludere il percorso prima dell’inizio degli studi universitari”. I giovani del progetto provengono dal Liceo Scientifico dell’Istituto Salesiano Sant’Ambrogio di Milano; dal Liceo Scientifico e dall’Istituto Tecnico-Amministrazione, Finanza e Marketing Maria Consolatrice di Milano, dal Liceo Classico Cesare Beccaria di Milano, dal Liceo Classico del Collegio San Carlo di Milano dal Liceo Classico e Liceo Scientifico Primo Levi di San Donato Milanese (MI) e dall’Istituto Tecnico Economico Italo Calvino di Rozzano