Terroni caput mundi / Cosa c’è dietro il bacio di Diletta a Gigi D’Alessio

Share

E a Napoli la Leotta ancheggia a bordo campo sulle note del flamenco

LA MUSICA “BELLA” DI MARCELLA TRIONFA A ROMA E ANCHE A MILANO

(di Cesare Lanza per Il Quotidiano del Sud) Marcella Bella (Catania, 18 giugno 1952, all’anagrafe Giuseppa Marcella Bella) ha presentato al Teatro Dal Verme di Milano “50 anni di Bella musica” Carlo Mandelli ha scritto per l’Ansa: «Mezzo secolo di carriera di Marcella arriva sul palco milanese, lo spettacolo è già andato in scena lo scorso aprile al Brancaccio di Roma. In scaletta, per il concerto speciale che vedrà la voce di Marcella affiancata anche dalla musica di un’orchestra di venti elementi, ci sono molti dei grandi successi collezionati durante mezzo secolo di canzoni. «Ho voluto mettere un po’tutta la mia storia –ha detto la voce di “Montagne verdi” –, dagli esordi fino ad oggi, passando per il Festival di Sanremo. Non potevano ovviamente mancare le canzoni di Mogol e Bigazzi e un momento dedicato a mio fratello Gianni». Un percorso, quello portato in scena da Marcella, che non rappresenta solo la storia di un’artista, ma anche lo spaccato di cinquant’anni di storia della musica italiana. «Per carattere sono più portata a guardare al futuro – ha commentato l’artista a proposito del giro di boa dei cinquant’anni di carriera –, ma so bene anche che senza passato non c’è né presente né futuro. Quello che è certo, in tempi in cui le regole le dettano i talent show e le case discografiche non investono in progetti di lunga durata, è che la melodia è quello che resterà sempre nella musica italiana».Marcella Bella durante lo spettacolo è accompagnata anche dalla sua storica band, composta da Tony De Luca (basso), Roberto Palladino (batteria), Cristiana Polegri (sax e cori), Rosario Bella (tastiere), Dario Zeno (pianoforte) e Simona Malandrino (chitarre).

DILETTA PROVOCATA DAI TIFOSI COL FLAMENCO MOSTRA IL LATO B

Diletta Leotta ha postato una ‘IgStories’ che la vede felicissima per la sua nuova casa. Ha promesso a tutti di mostrare a breve come è stata composta e realizzata. Domenica 10 novembre la conduttrice di Dazn aveva fatto parlare molto di sé per il bacio, girato sul web, con Gigi D’Alessio. Ovviamente un po’ tutti i fan ci hanno ricamato, se non malignato! La realtà era diversa: Diletta si trovava in compagnia del suo fidanzato Daniele Scardina, per una cenetta romantica, prima della sua partenza per gli Stati Uniti. Per caso poi, Diletta e Scardina hanno incontrato il cantante, che sembra legato a Diletta da una bella amicizia. Così è scattato il bacio tra i due, ma un bacio affettuoso,tra due amici, lontano dalla fantasia dei più maliziosi.

“LEVATE ‘A CAMMESELLA” IN CORO E ALTRE CANZONI CALDE DEI TIFOSI

Certo è che Diletta quasi ogni giorno è protagonista di notizie o indiscrezioni maliziose o piccanti. L’ultima era arrivata da Napoli prima della partita col Genoa della squadra di Ancelotti: una divertente sfilata, a passo di flamenco, a bordo campo. Mostrando senza problemi il suo lato B. Anche per questo è lei la conduttrice più amata dai fan del calcio. Per il senso dell’umorismo e per la disponibilità ad accogliere gli scherzi e le provocazioni. In questo caso, era una risposta ai tifosi del Napoli, che tempo fa le avevano gridato in coro di mostrare il seno. Stavolta Diletta, anche lei provocatrice disinvolta, li ha preceduti e li ha battuti sul tempo. E lo ha fatto a passo di danza, ovviamente con tacco dodici. I cori goliardici erano “Fuori le tette, Diletta fuori le tette!”. Espliciti! Un po’ più cauto un altro coro, “Levate a cammesella”… I tifosi del Napoli avevano cantato tutto questo, affettuosamente, alla presentatrice di Dazn allo stadio San Paolo, in occasione della partita poi vinta 2-1 contro il Brescia. Diletta l’aveva presa col sorriso, ma ha fatto il pollice verso. Così aveva replicato ai tifosi partenopei, in pratica confermando la canzonetta che dice “A cammesella non me la tolgo no!” La Leotta è molto amata dai tifosi di tutte le squadre italiane. Ormai è il volto simbolo di Dazn. La conduttrice siciliana, ex Sky Sport, gira per lavoro negli stadi durante le dirette televisive delle partite di Serie A e ogni giorno, spontanea e sensuale com’è, diventa più popolare, Naturalmente torna allo stadio “armata”di mise provocante, non demorde e gioca alla pari, giacca stretta e lato B provocante al ritmo di un erotico flamenco.

Share
Share