Il Cern di Ginevra dedica a Marchionne l’auditorium del nuovo centro per le scienze

Share

«A Sergio piaceva descrivere Fca, Cnh Industrial e Ferrari come aziende ricche di donne e uomini di virtù. Persone che sentono la responsabilità di ciò che fanno, che agiscono con decisione e coraggio, che non si tirano indietro quando si tratta di dare il buon esempio. Se le nostre aziende sono così oggi, lo dobbiamo anche a lui». John Elkann ricorda così Sergio Marchionne a un anno dalla sua scomparsa.

E quel richiamo al coraggio rimanda alle scelte fatte ai primi di giugno di quest’anno in occasione del mancato matrimonio con Renault, fatto saltare dal pressing del governo di Parigi. Allora Elkann commentò: «Ci vuole coraggio per iniziare un dialogo come abbiamo fatto noi. Quando però diventa chiaro che le conversazioni sono state portate fino al punto oltre il quale diventa irragionevole spingersi, è necessario essere altrettanto coraggiosi per interromperle».

Anche Marchionne aveva fatto scelte coraggiose e «l’esempio che ci ha lasciato è vivo e forte in ognuno di noi», ha affermato Elkann. E nell’eredità lasciata da Marchionne c’è anche un modo di agire basato sulla convinzione che «l’unica cosa che conta davvero è non accontentarsi mai della mediocrità, essere sempre ambiziosi nel cambiare le cose in meglio, lavorando per la collettività e per il nostro futuro, mai per sé». E dunque «quei valori di umanità, responsabilità e apertura mentale, di cui è sempre stato il più convinto promotore, continuano a guidare le nostre aziende. La ricerca dell’eccellenza, tanto dei risultati quanto del modo in cui raggiungerli, è parte integrante di ognuna di esse».

Il gruppo Fca ha voluto ricordare il suo amministratore delegato con la diffusione sui propri canali social di un’immagine del progetto del Science Gateway, il nuovo centro per l’educazione e la divulgazione delle scienze che sarà realizzato dal Cern di Ginevra, su progetto dallo studio di architettura Renzo Piano Building Workshop. La sala più grande del nuovo edificio, un Auditorium da 900 posti, sarà infatti dedicata a Sergio Marchionne. Pensato per un pubblico di ogni età, il Science Gateway offrirà aree espositive, laboratori didattici in cui studenti, bambini e le loro famiglie potranno avvicinarsi al mondo della fisica e in generale della scienze. Il costo complessivo del progetto verrà interamente coperto da donazioni, la più consistente delle quali proviene da Fca Foundation, 45 milioni di franchi svizzeri. L’inizio dei lavori è programmato per il 2020 e il completamento della struttura è previsto per il 2022.

Maurizio Tropeano, La Stampa

Share
Share