Salvini: “Tria? Chi vuol fare il ministro deve tagliare le tasse”

Share

“Mi pagano lo stipendio per dare lavoro agli italiani, non per dire signor sì, signor padrone in un ufficio a Bruxelles. Tria è un nostro ministro che porterà avanti il programma di tutto il governo che nella prossima manovra economica avrà il taglio delle tasse come punto centrale. Chi vuole fare il ministro di questa squadra sa che il taglio delle tasse è la priorità di questo Paese”. Lo ha detto Matteo Salvini a Confartigianato. “Tagliare le tasse non è un capriccio di Salvini, è un’emergenza”, ha aggiunto.

I minibot sono una misura “illegale e non necessaria”. Lo ha sottolineato il ministro dell’Economia Giovanni Tria parlando a Londra di fronte ad una platea di investitori e operatori finanziari. “Credo che il parlamento non avesse compreso la situazione reale, a volte decide cose solo per ragioni politiche – ha proseguito, notando per altro come già “il giorno dopo alcuni partiti” si fossero “chiamati fuori”.

“I minibot non stanno solo nel Contratto di governo ma sono stati anche votati dalla Camera: sono uno strumento per pagare i debiti della Pubblica amministrazione. Se qualcuno ha un mezzo più intelligente bene, altrimenti dico che si va avanti”. Lo ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno, arrivando all’assemblea di Confartigianato.

“Il nostro obiettivo è pagare i debiti dello Stato sennò lo stato non ha nessuna credibilità per chiedere le tasse ai cittadini”. Lo ha detto il vice premier Luigi Di Maio all’assemblea di Confartigianato precisando che “non mi affeziono a un nome in particolare”.

ANSA

Share
Share