Faccia a faccia Siri-Conte

Share

Si sarebbe tenuto lunedì sera il faccia a faccia tra il premier Giuseppe Conte e Armando Siri. Lo si apprende da fonti della maggioranza.

Nella stessa giornata, il difensore del sottosegretario della Lega, l’avvocato Fabio Pinelli, lasciando piazzale Clodio dove ha incontrato gli inquirenti ha detto: “Abbiamo comunicato di persona agli inquirenti che ci presenteremo spontaneamente in una data da concordarsi perché, come da subito detto, siamo e restiamo a disposizione dell’autorità giudiziaria”.

M5S – “Ritengo che, a prescindere dalla questione penale e giuridica che è tutta da leggere, vedere e dimostrare, cosa che non spetta alla politica ma al potere giudiziario, io credo che un dato sia certo: il sottosegretario Siri ha fatto presentare quegli emendamenti. Che siano stati approvati o no conta poco. Io credo che debba mettersi da parte per un periodo, chiarire la sua posizione. Siamo fiduciosi che possa chiarire” ha detto Stefano Patuanelli, capogruppo M5S al Senato, ai microfoni di ‘Radio anch’io’ su Rai Radio1. Alla domanda: “Quindi non autosospensione ma dimissioni?”, Patuanelli ha risposto: “Sì, noi riteniamo sia la strada giusta”.

Adnkronos

Share
Share