Il Viminale annuncia: “Francia fa dietrofront sul caso Sea Watch”

Share

Sugli immigrati della Sea Watch la Francia cambia idea e non li vuole più. Lo rendono noto fonti del Viminale, spiegando che “Parigi ha fatto sapere al Viminale che dei migranti della Sea Watch ‘prenderemo solo persone che hanno bisogno di protezione e non migranti economici'”, riferendosi al caso delle 47 persone, a bordo della Sea Watch, fatte sbarcare a Catania lo scorso 31 gennaio.
La Francia ha aggiunto che appoggerà l’Italia per chiedere rimpatri più efficaci in alcuni paesi africani a partire dal Senegal – si apprende dal ministero dell’Interno -. Il Viminale prende atto: anche i francesi non vogliono clandestini. Ora ci si aspetta che Parigi dimostri con i fatti la sua buona volontà, collaborando per rimpatriare al più presto decine di senegalesi irregolari che si trovano in territorio italiano”.

“Il nostro aereo di ricognizione Moonbird si è spostato in Svizzera per manutenzione. Con Sea Watch, AitaMari e Open Arms fermi nei porti, in questi giorni non c’è nessun assetto civile di soccorso nel Mediterraneo centrale. nessun testimone laggiù”, scrive intanto la ong su Twitter.

Adnkronos

Share
Share