L’impiegato con lo stipendio più alto di Apple è questa donna

Share

Guadagna quasi il doppio del Ceo Tim Cook

Angela Ahrendts, vicepresidente senior del settore negozi online e al dettaglio di Apple, è ancora una volta la dipendente meglio pagata di Apple.

La dirigente tecnica di 57 anni ha portato a casa 24.216.072 dollari nel 2017, secondo quanto dichiarato dalla società Apple.

Questo è quasi il doppio rispetto al Ceo Tim Cook, che ha guadagnato $ 12,8 milioni. Tuttavia, la cifra non include un premio azionario che Cook ha ricevuto nel 2011, e che equivale a circa $ 87,3 milioni.

I documenti mostrano che Ahrendts – che supervisiona strategia, questioni immobiliari e sviluppo e le operazioni dei negozi fisici, dei negozi online e dei centri di contatto di Apple – ha ricevuto uno stipendio di $ 1 milione.

Questo in aggiunta ai $ 20 milioni in azioni, $ 3,1 milioni per le sue prestazioni e $ 88.000 in altri compensi.

È stata pagata più di Cook da quando ha lasciato il marchio di moda di lusso Burberry, di cui è stata direttore e Ceo, per entrare a far parte di Apple nel 2014.

Altri dirigenti Apple ben pagati sono il Chief Financial Officer, l’italiano Luca Maestri, i Senior Vice President of Hardware Engineering Johny Srouji e Dan Riccio e il consigliere generale Bruce Sewell. La tabella seguente mostra quanto sono stati pagati negli ultimi tre anni.

I documenti hanno anche rivelato che Cook prende solo jet privati per viaggi personali e di lavoro per motivi di sicurezza ed efficienza.

Apple ha affermato in una dichiarazione: “Il nostro programma di retribuzione dei dirigenti è progettato per premiare le prestazioni in modo semplice ed efficace. Riflette le dimensioni, l’obiettivo e il successo senza pari del business di Apple e l’importanza dei nostri più alti funzionari che operano come una squadra ad altissime prestazioni, mentre si concentrano anche su misure chiave di redditività e sulla creazione di valore per gli azionisti. Riteniamo che l’indennizzo corrisposto ai nostri funzionari esecutivi per il 2017 rifletta e premi adeguatamente i loro contributi alla nostra performance”.

BusinessInsider

Share
Share