Intesa Sanpaolo si allea con Google Pay per i pagamenti in mobilità

Share

Intesa Sanpaolo ha reso disponibile da ieri Google Pay per i propri clienti che possiedono dispositivi Android, completando così la proposta delle soluzioni che consentono pagamenti in mobilità in modo semplice, veloce, sicuro e a costo zero.

Già diffuso a livello internazionale, Google Pay è compatibile per i pagamenti su tutti i Pos contactless ed è utilizzabile anche su numerose app e siti web per gli acquisti online. È disponibile su tutte le carte di credito, le prepagate e le carte di debito con circuito internazionale emesse dall’istituto. Completa quindi l’offerta delle soluzioni di pagamento digitale con tecnologia Nfc (Near field communication) che la banca mette a disposizione dei clienti.

Grazie alla nuova partnership con Google, Intesa Sanpaolo annovera ora nell’offerta le principali soluzioni di pagamento tramite smartphone e dispositivi indossabili, offrendo ai clienti la possibilità di gestirle direttamente da Xme Pay, il portafoglio digitale nell’app Intesa Sanpaolo Mobile.

«L’accordo con Google Pay rende familiare il pagamento via smartphone a un pubblico sempre più vasto», ha dichiarato Andrea Lecce, responsabile direzione sales and marketing privati e aziende retail di Intesa Sanpaolo. «Con il lancio di Google Pay, diamo l’opportunità ai tantissimi nostri clienti possessori di un device Android di disporre di un ulteriore strumento di pagamento all’avanguardia, per fare acquisti nei negozi e online, con un’esperienza di attivazione e di uso veloce, semplice e sicura. L’obiettivo è quello di abilitare sempre più persone all’utilizzo di soluzioni innovative, in grado di far diventare il momento del pagamento digitale un gesto semplice e quotidiano».

ItaliaOggi