Aspettando domenica, con il ritorno di Pino Strabioli

Share

(di Tiziano Rapanà) Sabato, tempo di relax. Tempo di ozio, di letture, uscite e di anticipi di campionato. Nel primo match della giornata, l’Atalanta ha battuto il Brescia per 3 a 0. Stasera si sfideranno la Fiorentina e il Lecce… è la solita ordinaria amministrazione dei 90 minuti di gioco: una squadra vince mentre l’altra si lecca le ferite, in alcuni casi arriva il pareggio, eppoi le polemiche per l’uso del Var, il rigore c’era e non c’era e così via. Per Giacomo Leopardi, il sabato era il migliore dei giorni della settimana. Lo aveva anche omaggiato in una poesia, la celeberrima Il sabato del villaggio, dove ci faceva dono di questa suggestiva immagine della donzelletta che vien della campagna eccetera. Leopardi adorava il sabato, perché portatore sano di gioia e spensieratezza. Mentre la domenica induce a pensare al giorno successivo, al lunedì quando si dovrà riprendere la routine lavorativa. È il solito pessimismo cosmico? Non lo so, a me il sabato piace, così come la domenica e anche il lunedì. Non vi è nulla di malvagio nella routine lavorativa. Dunque mi godo il sabato, così come la domenica e vivo con piacere anche il lunedì. Questa settimana poi vivrò la domenica con maggiore curiosità, perché domani sera su Rai3 ci sarà un gradito ritorno del talento di Pino Strabioli. Domani l’attore e conduttore, nonché super esperto del mondo dell’arte dello spettacolo, riprenderà il timone della trasmissione In arte: è un programma dedicato alle figuri più rilevanti della storia musicale, artistica e culturale del nostro Paese, Il programma tornerà, in prima serata, per due puntate speciali. Due domeniche dedicate al racconto della vita e carriera di due artiste reinventato i canoni della musica del loro tempo. Domani Strabioli racconterà Ornella Vanoni, mentre domenica prossima la protagonista della scena sarà Gianna Nannini. Quale sarà la spina dorsale del programma? Ve la spiego in breve. Il programma poggia su vari filoni narrativi. Si parte con l’intervista tra Pino ed una delle regine della canzone. Le due celebri artiste si confideranno: racconteranno la loro infanzia, la famiglia, gli amori, le tribolazioni, le loro fonti di ispirazione, senza trascurare i grandi momenti che hanno scandito le loro incredibili carriere. Non mancherà il supporto delle Teche Rai, che fornirà al programma materiale interessante fatto di interviste d’epoca, canzoni e videoclip. Ci sarà poi l’intervento di tanti colleghi che hanno conosciuto e amato le artiste: da Riccardo Cocciante a Carmen Consoli. Domani guarderò con attenzione la prima puntata, avendo fin da ora la certezza di trovarmi di fronte ad un grande prodotto culturale: mi fido di Pino Strabioli e del suo amore dell’arte. L’ho già scritto, ma lo ribadisco volentieri. Strabioli lo apprezzo perché, è un’attore che non conosce l’alterigia: è un caso raro, ma per fortuna non è l’unico.

tiziano,rp@gmail.com