Amazon, ecco i nuovi Echo per portare Alexa in tutta la casa

Share

a famiglia Echo di Amazon cresce, con una serie di nuovi dispositivi. Alcuni sono evoluzioni di modelli precedenti, altri invece sono del tutto nuovi; si uniscono a Echo Dot, Echo Plus, Echo Show, Echo Show 5, e ai dispositivi della famiglia Echo. I preordini partono oggi, le consegne sono previste entro fine anno.

Flex

Echo Flex, un altoparlante intelligente con spina integrata e senza cavi per aggiungere Alexa in qualsiasi zona della casa. Si collega direttamente a una presa elettrica standard: perfetto per quegli spazi della casa in cui i cavi possono essere un problema, come corridoio, garage o bagno. Suona anche musica, ma l’altoparlante è ottimizzato per la voce dell’assistente intelligente Alexa: così Flex serve più che altro per controllare i dispositivi domestici intelligenti compatibili, fare un annuncio o verificare il punteggio della propria squadra sportiva. Echo Flex ha anche una porta USB integrata, per ricaricare il telefono o aggiungere un accessorio opzionale, come una luce notturna intelligente o un sensore di movimento, il tutto utilizzando una sola presa. Costa 29,99 euro.

Dot

Echo Dot esiste già, ed è anzi il dispositivo Echo più venduto, ma la nuova versione include un orologio con display LED, che lo rende il complemento più adatto per un comodino o una mensola. Il display si regola automaticamente in base alla luminosità della stanza, in modo da permettere di vedere facilmente l’ora o la temperatura esterna, di impostare una sveglia o un timer. La parte superiore del dispositivo serve per posticipare la sveglia. Costa 69,99 euro.

Studio

Con cinque altoparlanti direzionali integrati, il nuovo Echo Studio è stato progettato per creare un suono di qualità superiore, con nitidezza e profondità. Con un woofer da 13,3 cm e 330 W di potenza, utilizza l’apertura reflex nella parte inferiore, per massimizzare il flusso d’aria del woofer e produrre bassi profondi e ricchi. Per il resto della gamma audio ci sono un tweeter da 2,5 cm e tre midrange da 5 cm, che offrono frequenze medie nitide e frequenze alte dinamiche. Gli audiofili apprezzeranno il DAC a 24 bit e l’amplificatore con 100 kHz di larghezza di banda per la riproduzione musicale ad alta risoluzione e senza distorsioni. Echo Studio in aggiunta rileva automaticamente l’acustica dell’ambiente e ottimizza la riproduzione audio per offrire un suono ottimale, indipendentemente da dove venga posizionato il ​​dispositivo.

Echo Studio è il primo altoparlante intelligente a offrire un’esperienza audio immersiva, utilizzando Dolby Atmos e Sony 360 Reality Audio. È anche possibile abbinare uno o due dispositivi Echo Studio a determinati dispositivi Fire TV per la riproduzione audio con suono multicanale e supporto per i formati Dolby Atmos, Dolby Audio 5.1 e audio stereo.

Echo Studio è allo stesso tempo anche un hub Zigbee per la casa Intelligente che può essere utilizzato per controllare i dispositivi domestici smart compatibili. Costa 199,99 euro.

Echo

L’Echo di nuova generazione è rivestito in tessuto e presenta un nuovo design, con opzioni di colore adatte a qualsiasi stile: blu-grigio, antracite, grigio chiaro e grigio melange. Secondo Amazon, Echo ha la stessa tecnologia audio di Echo Plus, incluso un woofer da 7,6 cm e un maggiore volume posteriore, così che i bassi siano più potenti, mentre i medi e gli alti siano più nitidi. Invariato il prezzo: 99,99 euro.

L’uomo che sussurrava ad Alexa

Sarà possibile ad esempio chiedere ad Alexa di parlare più lentamente o più velocemente, scegliendo tra sette differenti velocità: la velocità standard della voce di Alexa, quattro modalità più veloci e due più lente. Basterà dire “Alexa, parla più lentamente” o “Alexa, parla più velocemente” per regolare il ritmo della voce di Alexa. Questa funzionalità sarà disponibile su qualsiasi dispositivo abilitato con Alexa. Che – ed è un’altra novità – ha imparato a parlare a bassa voce: con la modalità sussurro, perfetta per non disturbare il riposo di chi ci sta accanto. Si potrà sussurrare ad Alexa, che a sua volta sussurrerà in risposta.

Privacy

Alexa offrirà presto due ulteriori funzionalità, per fornire ai clienti una maggiore trasparenza sulle risposte che ricevono. Chi è curioso di capire ciò che Alexa ha sentito quando le è stato impartito un comando, potrà chiedere: “Alexa, dimmi cosa hai sentito” e Alexa leggerà la richiesta vocale più recente. Oppure: “Alexa, perché hai fatto questo?” e Alexa fornirà una breve spiegazione sulla sua risposta all’ultima richiesta vocale. Questa funzione sarà attiva entro la fine dell’anno.

Da qualche mese, Amazon ha introdotto poi una funzionalità che permette a chi usa Alexa di cancellare ciò che ha detto, chiedendo: “Alexa, cancella tutto quello che ho detto oggi” o “Alexa, cancella quello che ho appena detto”. A breve sarà possibile far cancellare automaticamente le registrazioni vocali e trascrizioni di testo più vecchie di 3 o 18 mesi, su base continuativa. Questa funzione verrà aggiunta alla possibilità già presente di accedere e cancellare le richieste singolarmente o tutte in una volta sola.

Lastampa.it