Chiuso l’aeroporto di Ciampino: trovati ordigni bellici

Share

Risalgono alla seconda guerra mondiale, il ritrovamento durante alcuni lavori di manutenzione. Lo scalo chiuso fino alle 16. I voli programmati, in arrivo e in partenza nella fascia oraria di sospensione, potranno essere ritardati od operare per e da l’aeroporto di Fiumicino

A causa del ritrovamento di ordigni bellici della seconda guerra mondiale, emersi durante i lavori di manutenzione dei piazzali di sosta degli aeromobili, l’aeroporto di Ciampino, dietro le disposizioni di Enac, è stato chiuso per permettere agli artificieri di effettuare le operazioni di rimozione dei residuati bellici, in completa sicurezza.

Sono state ritrovate tre bombe tedesche fa sapere  via Twitter è il ministero della Difesa. Gli specialisti del 6  Reggimento Genio dell’Esercito sono al lavoro per  disinnescare gli ordigni del peso complessivo di 150 kg per un totale di 75 kg di esplosivo. Evacuata l’area dello scalo interessata dall’intervento di bonifica degli artificieri

Al momento, la durata prevista dell’intervento è di circa tre ore. I voli programmati, in arrivo e in partenza sullo scalo di Ciampino, nella fascia oraria di sospensione delle attività potranno essere ritardati od operare per/da l’aeroporto di Fiumicino. La società Aeroporti di Roma consiglia, pertanto, di contattare la compagnia aerea di riferimento per avere informazioni di dettaglio sul proprio volo. Ulteriori aggiornamenti verranno forniti in tempo reale sul sito, sull’app e sui social network di Aeroporti di Roma.

ANSA