Napoli-Salerno, esplosione in galleria: inferno sui binari, cinque feriti. Circolazione sospesa

Share

Un incendio nella galleria Santa Lucia, sulla linea Napoli-Salerno, è divampato alle 2.35 di questa notte, nell’ambito di interventi di manutenzione programmati durante la sospensione della circolazione ferroviaria.L’incendio si sarebbe sviluppato, per cause ancora da capire, a bordo di un locomotore in manovra, forse a causa dell’esplosione di una bombola, utilizzata per le attività manutentive dalla Salcef, società che opera per conto di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS). Sarebbero 5 gli operai rimasti coinvolti, uno solo dei quali è stato colpito direttamente dalle fiamme. Si tratta di un uomo di 40 anni, che è ricoverato in prognosi riservata nel reparto grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli per le ustioni riportate sul 20% del corpo: l’operaio è stato ferito principalmente alle mani e al viso e non sarebbe in pericolo di vita. Gli altri operai, che hanno riportato solo delle intossicazioni, sono stati medicati in loco dal personale del 118. La circolazione dei treni tra Salerno e Bivio Santa Lucia è sospesa. I collegamenti regionali Salerno-Caserta sono garantiti da servizi sostitutivi con autobus. Autobus anche tra Salerno e Nocera Inferiore  a integrazione del servizio metropolitano Salerno – Napoli Campi Flegrei. I treni Intercity percorrono l’itinerario alternativo via Cava de’ Tirreni. I convogli AV avranno origine o fine corsa a Napoli Centrale. Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana sono impegnate negli interventi di ripristino dell’efficienza dell’infrastruttura, danneggiata dalle fiamme. RFI, che esprime solidarietà ai lavoratori coinvolti, sta approfondendo la dinamica dell’accaduto.

Leggo

Share
Share