Xiaomi Mi Mix 3, lo smartphone che ‘nasconde’ la fotocamera frontale

Share

Il dispositivo top di gamma potente e economico (poco più di 400 euro), Ram fino a 10 GB e schermo Amoled da 6.39”. Da novembre in vendita in Cina

La fotocamera è a scomparsa. In un evento a Pechino la compagnia asiatica Xiaomi, soprannominata “la Apple della Cina”, ha svelato il Mi Mix 3, il suo top di gamma con caratteristiche peculiari – fotocamera a scomparsa e Ram fino a 10 GB – al prezzo tradizionalmente basso applicato dall’azienda.

Lo smartphone ha uno schermo Amoled da 6,39 pollici con cornici sottilissime nei due lati corti. A renderlo possibile è la doppia fotocamera frontale da 24 + 2 megapixel che, invece di essere inserita nel pannello, spunta dal bordo alto quando serve. Sul retro, in ceramica, si trovano invece due fotocamere tradizionali, da 12 megapixel, dall’aspetto simile a quelle di iPhone Xs.Tra le altre particolarità del dispositivo, il tasto per l’intelligenza artificiale nel lato sinistro del telefono, e la base per la ricarica wireless inclusa nella confezione. Il processore è il classico Snapdragon 845 di Qualcomm, abbinato a 6, 8 o 10 GB di Ram e a 128 o 256 GB di memoria interna. Dal primo trimestre 2019 arriverà anche nella versione 5G.In tre colori – onice, zaffiro e giada – il Mi Mix 3 sarà acquistabile in Cina all’inizio di novembre a un prezzo di partenza pari a poco più di 400 euro. La versione più esclusiva, la Palace Museum Edition in color oro con 10 GB di Ram, costerà l’equivalente di 630 euro. La compagnia non ha ancora fornito informazioni sul lancio nei mercati europei.

Repubblica

Share
Share