Facebook ha smantellato una rete di account falsi, che volevano influenzare le elezioni Usa

Share
Facebook in collaborazione con l’Fbi ha scoperto una rete di account falsi e pagine sul social network che avevano come obiettivo “influenzare” le elezioni di midterm di novembre negli Stati Uniti. Facebook ha annunciato di aver sospeso otto pagine Fb, 17 profili e sette account Instagram animate da bot, anche se non ha trovato alcuna connessione esplicita con la Russia.

Gli account cercavano di rilanciare temi divisivi, alimentando così le tensioni sociali e politiche negli Stati Uniti. Facebook ha affermato che la loro attività era simile a quella degli account russi durante le elezioni del 2016.

“Siamo ancora nelle fasi iniziali – spiega l’azienda di Menlo Park – della nostra indagine e non abbiamo ancora tutti gli elementi, incluso chi sia dietro questo tentativo. Abbiamo  deciso di condividere le informazioni in suo possesso dato il legame fra i cattivi attori e le proteste previste a Washington la prossima settimana”.

Per Facebook è un importante passo in risposta alle critiche di chi dice che il social non ha fatto abbastanza per limitare le fake news e le attività di bot e agenti esterni sul voto che ha portato all’elezione di Trump e in seguito anche al voto della Brexit. Nei mesi scorsi Facebook ha implementato nuove misure di sicurezza (sospendendo altre società simili a Cambridge Analytica), ma quello di oggi forse è il passaggio più rilevante perché dimostra un’attività specifica, con un obiettivo, ammessa dal social stesso.

Repubblica.it
Share
Share