Consultazioni, Casellati ci riprova. Toninelli (M5S): «Se fallisce, spero nel Pd»

Share

Via al secondo roud di consultazioni a Palazzo Giustiniani, dove nel pomeriggio la presidente del Senato Elisabetta Casellati proverà nuovamente a lavorare per un’intesa tra M5S e centrodestra. Gli incontri partiranno alle 14.30 con la delegazione del centrodestra che si presenterà unita. Alle 17.30 Casellati ha invece convocato gli esponenti del M5S. Domani mattina andrà a riferire al Quirinale sul mandato esplorativo ricevuto.
Intanto si registra un nuovo veto dei 5Stelle a Berlusconi, mentre il capogruppo M5S al Senato Danilo Toninelli apre alla trattativa con il Pd: «Noi parliamo solo della Lega perché il presidente Mattarella ha dato alla Casellati un mandato specifico – dice a Rtl 102.5 – ma noi non è che non stiamo parlando al Pd al quale rinnoviamo la proposta di sedersi a un tavolo e scrivere un contratto di governo. Io spero che su sollecitazione anche del presidente della Repubblica facciano un passo avanti. Se il Pd vuole realizzare un programma serio noi ci siamo, noi abbiamo il reddito di cittadinanza e loro hanno il reddito di inclusione, troviamo una via di mezzo e combattiamo la povertà». E poi: «All’interno del metodo del contratto alla tedesca a me che ci sia Matteo Renzi o meno importa poco perché lui sarà obbligato a votare quelle proposte in Parlamento».

Il Messaggero

Share
Share