WhatsApp, arrivano gli hashtag. Il nuovo aggiornamento introdurrà le etichette per la ricerca dei messaggi

Share

WhatsApp, arrivano gli hashtag: il nuovo aggiornamento introdurrà le etichette per una facile ricerca dei messaggi. Disponibile a breve per iOS e Android la novità dei tag

Continua ad evolversi e migliorarsi WhatsApp, l’app messaggistica più famosa al mondo, nonché l’applicazione più utilizzata in Italia. Il prossimo aggiornamento, che dovrebbe essere disponibile per tutti a breve, quindi per iOS (iPhone e iPad), nonché Android, permetterà l’introduzione degli hashtag, lanciati da Twitter, e molto diffusi anche su Instagram. L’implementazione di questa funzionalità è in cantiere ormai da tempo, ma sembra prossima a venire alla luce, proprio per la diffusione enorme che i tag hanno avuto su altri social network. Ma come funzioneranno gli hashtag di WhatsApp? Come spiegato dai colleghi di Tuttoandroid.net, basterà recuperare un messaggio in una chat, tenere premuto la parola che ci interessa, quindi selezionare l’icona che comparirà in alto a destra con la scritta “etichetta”.

UNA RICERCA MESSAGGI MOLTO PIU’ VELOCE

Il numero di etichette iniziali sarà limitato (dovrebbero essere 20), ma con i successivi aggiornamenti non è da escludere che possa aumentare. Grazie a questa nuova funzionalità sarà quindi più facile ritrovare vari messaggi, una volta che questi saranno taggati. Come bisognerà quindi fare per ritrovarli? Vi basterà andare su menù, e quindi su etichette, e a quel punto vi apparirà l’elenco completo degli hashtag che voi avrete creato, fino ad un massimo di 20. Basterà quindi selezionare il tag che vi interessa, e vi compariranno tutti i messaggi contenenti quella determinata parola. La stessa cosa si potrà fare attraverso la classica funzionalità di ricerca, cliccando sul tasto cancelletto #, seguito poi dal nome dell’hashtag. Il nuovo aggiornamento disponibile a breve di certo non ci cambierà la vita, ma permetterà di ricercare un determinato messaggio in maniera molto più veloce rispetto a prima.

www.ilsussidiario.net

Share
Share