Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

Beppe Grillo

Una sua qualità è la schiettezza. Dicono che abbia fatto un passo indietro, ma di fatto detta indirizzi e strategie. In questa fase confusa, dice con chiarezza: «È finita l’epoca dei vaffa, ma non è certo cominciata quella degli inciuci». La semplicità è positiva: oggi la lunga stagione delle aspre polemiche è finita, il governo è accessibile. Ed è esplicito l’avvertimento a Luigi Di Maio.

 

Anna Tatangelo

Sono i giorni della separazione da Gigi D’Alessio, dopo 12 anni e un figlio. Sembra di assistere a un film già visto nelle crisi delle coppie: frecciate, battute, acidità. E anche un pizzico di ingratitudine, se è vero che la cantante riuscì a decollare soprattutto all’ombra della notorietà dell’artista napoletano. Ma c’è chi giura che i due siano tuttora innamorati.

 

 

Mauro Icardi

Domenica mattina, fermo a 99 centri, il campione dell’Inter era in corsa per il suo gol numero cento. Poi, a Genova, contro la Sampdoria (la sua ex squadra!), ne ha segnati addirittura quattro. In particolare, uno spettacolare di tacco, il più bello della carriera. leardi è giovanissimo, può battere qualsiasi record. E l’Inter rilancia ambizioni appassite.

 

Elisa Isoardi

Diciamo la verità, strappa un sorriso. Larninistar della tv non ha mai fatto mistero, anche con qualche esagerazione, del suo legame sentimentale con Matteo Salvini. Dopo il successo elettorale del leader della Lega, dice (con compiaciuta enfasi) che è suo dovere fare un passo indietro. Ma intanto il proclama – che strano! è clamorosamente pubblico.

 

 

Vincenzo Nibali

A 33 anni, mette a segno una favolosa impresa d’altri tempi: vince per distacco la MilanoSanremo. Non succedeva da tempo, la superclassica primaverile sembrava destinata ormai solo ai velocisti. Nibali invece si è imposto dopo una lunga fuga solitària. Tutti lo esaltano e addirittura gli compilano l’agenda: la Liegi- Bastogne-Liegi, il Tour, il campionato del mondo…

 

 

Paolo Gentiloni

Ha il sostegno di un’ennesima corrente pd: i «collisti». Chi sono? Maurizio Martina e Andrea Orlando, Dario Franceschini e Graziano Delrio. Forse Walter Veltroni e Carlo Calenda. Quelli che si attengono alle decisioni di Sergio Mattarella (che avrebbe in mente di prolungargli il mandato). Purtroppo 5 stelle e Lega non sono d’accordo.

Share
Share