La start-up del cibo di due sorelle pavesi

Share

Rustigusto.com propone via Internet riso pregiato e altre specialità alimentari

 

Riso più Internet uguale una start-up di successo. Una coltivatrice del Pavese si lancia nell’e-commerce unendo le forze con la sorella, che ha lasciato Amazon per tornare ai prodotti della terra venduti online. Questa è l’avventura di Rustigusto.com, un sito gestito tutto al femminile, nato dall’idea di una giovane imprenditrice, Barbara Forlini che, partendo dalla coltivazione del proprio prodotto, il riso di qualità, è andata alla ricerca delle eccellenze del territorio Pavese prima e di quello italiano poi. E sulla sua strada ha incontrato l’esperienza della sorella Michela, per anni dipendente di Amazon ed esperta di e-commerce. Ecco l’idea di fare sinergia e incrociare il mondo della terra con quello dei bit. «Ho sempre amato il prodotto nato dalla terra, quello ottenuto con il sudore e la fatica e senza prodotti chimici – spiega Barbara Forlini –. Mi sono detta che avrei potuto mettere sulle tavole di tutti il cibo con il gusto di una volta. Partendo proprio dal mio territorio, quello della provincia di Pavia, zona ricca di prodotti di eccellenza, ho pensato di estendere la mia offerta a quelle regioni e a quei produttori che avessero voluto aderire all’idea e alla filosofia del buon cibo di Rustigusto. E la rete ci avrebbe dato una mano: agricoltura e innovazione, insomma». «Quando Barbara mi ha parlato della sua idea – continua Michela Forlini – ho pensato subito di mettere in campo l’esperienza accumulata lavorando per anni in Amazon. Mettere a frutto le esperienze acquisite nel più importante operatore di e-commerce mondiale e applicarle per la distribuzione di prodotti coltivati o creati direttamente da piccoli agricoltori o artigiani mi ha subito entusiasmato e non ci ho pensato due volte a licenziarmi e diventar parte attiva di Rustigusto.com». I prodotti sono realizzati in parte direttamente da Rustigusto e in parte dai partner. Ecco allora che accanto al prodotto per eccellenza della cucina pavese come il riso Carnaroli ci sono le paste, realizzate artigianalmente sempre a Pavia con grano biologico senatore Cappelli, che hanno conquistato le 3 stelle d’oro al Superior Taste Award, il massimo della valutazione da parte della Giuria di Chef stellati. O ancora, le farine, prodotte in sinergia con un mulino dove si macina esclusivamente a pietra, e le marmellate e i mieli di produzione locale, così come lo zafferano coltivato a Varzi (e si sta pensando anche a un olio dell’Oltrepo Pavese), e il culatello della famiglia Spigaroli, di cui Rustigusto è distributore esclusivo.

di Luigi Grassia, La Stampa

Share
Share