Berlusconi non ha dubbi: “Il centrodestra guarda al Ppe”

Share

Silvio Berlusconi

Berlusconi assicura che il centrodestra guarda al Ppe e che la Lega è “consapevole di questa realtà”. Una sorta di risposta indiretta al segretario Pd, Matteo Renzi, che ieri aveva fatto appello ai cattolici sostenendo che il centrodestra non è moderato. “Io non ho ritrovato ora un rapporto con la signora Merkel – dice Berlusconi in una lunga intervista al ‘Mattino’ – al contrario, abbiamo avuto sempre relazioni corrette e cordiali. Con lei condividiamo i valori cristiani e la visione liberale e moderata che è propria della grande famiglia del Partito popolare europeo. A queste idee e a questi valori – assicura Berlusconi – sarà ispirata la nostra azione di governo se, come sono certo, il centrodestra vincerà le elezioni e Forza Italia avrà un ruolo trainante”. “La Lega è un partito responsabile e consapevole di questa realtà, e noi rispettiamo i suoi valori e il suo apporto”, dice il leader di Fi, aggiungendo che “Salvini non è così bellicoso come viene dipinto”, e torna sulla questione del premier per ribadire spetterà a chi avrà più voti: “E’ un criterio che ho indicato io per primo e che sosterremo lealmente”. Quanto al nome prescelto per Forza Italia, ancora mistero: “Mi piacerebbe molto un premier donna, ma purtroppo non è ancora emersa la figura con le caratteristiche adatte. Sarà dunque un uomo di straordinaria autorevolezza ed esperienza, in Italia e all’estero. Certo non un neofita, ma l’esperienza che conta non è solo quella politica”.

ItaliaOggi

Share
Share