Export traina intimo e calzetteria

Share

220 brand si preparano per fiera Immagine Italia & Co

 

L’export si conferma il motore trainante dell’economia della moda, anche del settore dell’intimo e della calzetteria. Secondo i dati dell’organizzazione della fiera di settore Immagine Italia & Co (dal 3 al 5 febbraio a Firenze), nel corso degli ultimi anni si è registrata una contrazione del numero delle imprese (ad oggi 1.714 attive, con un totale di circa 14.697 addetti), ma il peso del valore delle esportazioni è considerevole: nel periodo gennaio-settembre 2017, a livello nazionale, il settore della biancheria intima ha esportato merci per un valore di oltre 2 miliardi e 649 milioni di euro (+7%), la calzetteria per un valore di quasi 530 milioni di euro (+5%). Nei primi 3 trimestri dell’anno le importazioni sono cresciute solo dello 0,4%, mentre per l’export i paesi dove maggiormente si sono indirizzati i flussi sono principalmente europei (il 77%), ma anche in Russia (+41%), Asia (+ 10%), Stati Uniti (+5,6%) e Medio Oriente (+10,3%).

Ansa

Share
Share