Arriva il bonus assunzioni, scoprite come usarlo

Share

Chi assume giovani può beneficiare di diverse agevolazioni come ad esempio l’esonero contributivo. Nel dettaglio a oggi sono disponibili due diversi bonus: uno è rivolto a coloro che hanno massimo 35 anni, l’altro invece riguarda esclusivamente gli under 29.

Il primo – introdotto dalla Legge 205/2017 (quella di Bilancio 2018) consiste in due differenti agevolazioni per le aziende che assumono, con contratto a tempo indeterminato: esonero del versamento del 50% (nel limite di 3.000 euro annui e per un massimo di 36 mesi) o del 100% dei contributi previdenziali.

L’esonero al 100%, sempre nel limite di 3.000 euro e per un massimo di 36 mesi, però, si applica solamente nei confronti di coloro che hanno conseguito il titolo di studio da massimo 6 mesi. In questo caso è anche necessario che questi abbiano svolto, presso il medesimo datore di lavoro, attività di alternanza scuola lavoro o un periodo di apprendistato di I e III livello.

Altro requisito necessario per beneficiare di questa agevolazione è l’assenza di precedenti contratti di lavoro a tempo indeterminato. Il datore di lavoro nei 6 mesi che precedono l’assunzione, inoltre, non deve aver proceduto con licenziamenti individuali salvo i casi di licenziamenti disciplinari; questo deve essere anche in regola con gli adempimenti base.

Il secondo bonus assunzioni di cui possono disporre le aziende è quello previsto dal programma Garanzia Giovani, rivolto ai giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni iscritti al programma, purché questi non siano impegnati in altre attività lavorative o di studio (i cosiddetti ‘neet’).

In questo caso l’esonero della contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro è del 100%, per un totale però di 12 mesi e per un massimo di 8.060 euro. Anche per il bonus assunzioni under 29 le aziende che lo richiedono devono essere in regola con gli adempimenti previsti.

Prima di concludere e lasciarvi all’infografica, dedicata al bonus assunzioni Under 29 e 35, realizzata da Money.it, è bene sottolineare che queste due agevolazioni sono cumulabili tra di loro.

Adnkronos