Whirlpool: il percorso del piano industriale in Italia prosegue

Marc Bitzer, CEO Whirlpool Corporation
Share

Marc Bitzer, CEO Whirlpool Corporation

Il percorso del piano industriale Italia di Whirlpool prosegue “in linea con gli impegni sottoscritti nel 2015”. E’ quanto riferisce l’azienda dopo l’incontro di oggi al ministero dello Sviluppo economico con le organizzazioni sindacali nazionali, territoriali, le Rsu e le istituzioni regionali per un aggiornamento sul piano 2015-2018 e per una condivisione dei primi elementi del prossimo piano industriale. Whirlpool, si legge in una nota, “ha già effettuato investimenti in processi, prodotti e Ricerca & Sviluppo in Italia per oltre 400 milioni su un totale di 500 milioni di euro previsti entro la fine dell’anno. E’ stata inoltre completata la riorganizzazione dei 6 siti industriali, a ciascuno dei quali e’ stata assegnata una missione specifica e sostenibile”. Nel corso dell’incontro sono stati condivisi i primi elementi del piano industriale 2019-2021. “L’azienda e’ fiduciosa che il proprio rinnovato assetto industriale, insieme ad una solida strategia commerciale e di investimenti in innovazione, permetteranno di consolidare la propria leadership in un mercato globale in espansione”. In questo contesto l’azienda “auspica un confronto continuo e positivo con le parti sociali, il governo e le istituzioni locali affinché possano continuare ad essere valutati attentamente tutti gli strumenti di sostegno all’impresa e al lavoro necessari all’implementazione del piano industriale”. Nell’ambito dell’implementazione del Piano Industriale Italia, Whirlpool “continua ad agire in linea con il proprio modello di responsabilità sociale nelle comunità in cui opera, come dimostrano i successi ottenuti con la reindustrializzazione dei siti di None (To) e Teverola (Ce) e l’avvio del percorso di reindustrializzazione di Albacina (An).