Berlino: “Rapporti con gli Usa danneggiati, pronti allo scontro”

Share

Per la Germania, la decisione di Trump di ritirarsi dallʼaccordo sul nucleare con lʼIran “è un errore che avrà conseguenze gravi nel lungo periodo”

Le relazioni transatlantiche hanno “già subito dei danni da tempo”, e la Germania, pur disposta al dialogo, è “pronta a uno scontro” per le sue posizioni. Lo ha detto il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, al settimanale Spiegel. La decisione sull’Iran è “un errore che avrà conseguenze gravi nel lungo periodo. Dobbiamo purtroppo prendere atto che da parte degli Usa non c’è disponibilità a prendere sul serio gli argomenti degli alleati”, ha aggiunto.

“Il cambiamento che è in atto negli Stati Uniti ha già da tempo coinvolto le relazioni internazionali”, ha affermato Maas, evidenziando che lo strappo nel rapporto “non è stato percepito per la prima volta con la vicenda iraniana”.

In mattinata anche il cancelliere Angela Merkel si era espresso contro la decisione della Casa Bianca, definita “un atto deplorevole e motivo di grande preoccupazione”. “Non è nemmeno giusto che un accordo su cui si è convenuto, sul quale si è votato al Consiglio di sicurezza dell‘Onu e si è raggiunta l’unanimità, poi si possa abbandonare in maniera unilaterale. Ciò ferisce la fiducia nell’ordine mondiale”, ha dichiarato la Merkel.

Tgcom24