Più investi e più ti proteggi

Share

Gli italiani hanno sempre più voglia di sicurezza finanziaria ma difettano nelle scelte per realizzarla.

È uno dei temi che emerge dalla ricerca di Prometeia dal titolo «Wealth Insights». L’indagine analizza la condizione del risparmio nel nostro Paese, evidenziando come vi sia un’evidente preferenza delle famiglie italiane a tenere molto denaro in liquidità.
Un terzo delle attività finanziarie della Penisola, circa 1.400 miliardi, sono parcheggiati sui conti correnti. Una scelta deleteria: senza interessi queste masse di denaro sono infruttifere e non contribuiscono alla crescita dei progetti di vita finanziaria delle famiglie. Questa enorme quantità di risparmi potrebbe essere investita per garantire futuro ai nostri figli, per il nostro futuro previdenziale, per alimentare i nostri progetti di vita.

Ma sapete qual è l’assurdo della vicenda? Che alla domanda sul perché si tenessero tanti soldi infruttiferi in liquidità, il 38% delle famiglie ha risposto di farlo proprio per garantirsi dagli imprevisti. Una contraddizione in termini. Utilizzando sistemi assicurativi idonei, acquistabili con una parte molto marginale delle somme parcheggiate sui conti correnti, non solo avremmo risolto tanti dei nostri problemi futuri, ma avremmo a disposizione tanti soldi da investire in maniera più proficua.

Sembrerebbe logico e invece così non è. Il 22% degli intervistati è interessato alla valutazione dei bisogni assicurativi di protezione da parte di un consulente, ma che non ha ancora ricevuto una proposta. Tocca ai professionisti del risparmio cambiare le sorti future dei cittadini di questo Paese, ma non c’è più tempo da perdere.

Leopoldo Gasbarro, il Giornale