Ania e la Polizia di Stato insieme nella lotta alle frodi

Share

Bianca Maria Farina, presidente Ania

Vi vogliamo segnalare una notizia importante che segna un incisivo passo in avanti nel contrasto alle frodi. Oggi il vicecapo della Polizia, Nicolò Marcello D’Angelo, e la presidente della fondazione Ania, Bianca Maria Farina, hanno stipulato la convenzione per la consultazione da parte delle forze di polizia dei dati detenuti dalla Associazione nazionale delle imprese assicuratrici, per il tramite del portale del servizio per il Sistema Informativo interforze della Criminalpol. L’Ania, che rappresenta tutte le imprese del ramo che operano nel nostro Paese, oltre all’archivio storico della parte Rc auto metterà a disposizione a breve la eventuale presenza a bordo del veicolo della cd “Black Box”, anche i dati assicurativi del settore Ramo vita – danni – e della Circolazione natanti. Il protocollo d’intesa, ampliando le possibilità di consultazione rispetto ai dati già forniti dalla predetta associazione, rappresenterà, a regime, un importante strumento investigativo per le finalita’ di prevenzione e repressione dei reati da parte delle forze di Polizia e ovviamente un importante elemento di maggior tutela per i cittadini. Vogliamo concludere con le parole della presidente di Ania, Bianca Maria Farina. Parole che rappresentano la volontà di preservare i diritti inalienabili dei cittadini. Ecco cosa ha dichiarato:  “La convenzione stipulata oggi è un passo importante, un altro tassello di una storica collaborazione tra l’ANIA e le Forze dell’Ordine che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla lotta alle frodi. Grazie a questo accordo, l’ANIA potrà supportare le imprese associate nell’offrire ulteriori servizi e benefici ai cittadini”.