Campari acquisisce lo storico Bisquit Cognac

Share

Bob Kunze-Concewitz, ceo di Campari

Campari ha siglato un accordo per acquisire Bisquit Dubouche’ et Cie dal gruppo sudafricano Distell. La societa’, proprietaria del brand Bisquit Cognac, e’ un produttore di cognac con sede nel cuore della citta’ francese di Cognac.
Il corrispettivo totale dell’operazione è di 52,5 mln euro, salvo i consueti meccanismi di aggiustamento del prezzo. Il business acquisito include le giacenza, in particolare maturing stock valutato pari a 33 mln euro, i marchi, oltre agli impianti produttivi, quali i magazzini per l’invecchiamento, le cantine di miscelazione e le linee di imbottigliamento.
Il closing dell’operazione e’ previsto durante il primo trimestre del 2018.
“Siamo molto soddisfatti dell’acquisizione di Bisquit Cognac, che rappresenta per noi un’opportunita’ di espandere la nostra offerta nella categoria del cognac premium in forte crescita”, ha detto il ceo di Campari, Bob Kunze-Concewitz. “Grazie al marchio super premium Bisquit Cognac e alla sua forte eredita’, potenziamo la nostra offerta di brand premium di proprieta’, ottenendo un mix di prodotti piu’ ricco. Inoltre, acquisiamo uno stock significativo di cognac di ottima qualita’, oltre a prendere il pieno controllo del processo di invecchiamento del cognac, creando opportunita’ di innovazione sul marchio. Da un punto di vista commerciale, rafforziamo ulteriormente la nostra piattaforma distributiva, in particolare nel mercato del Sud Africa dove abbiamo recentemente costituito la nostra organizzazione di vendita diretta. Inoltre, attraverso il business acquisito aumentiamo il nostro potenziale di crescita a livello internazionale, in particolare negli Stati Uniti e in Cina, mercati chiave per la categoria del cognac premium. Infine, miglioriamo ulteriormente la nostra esposizione al segmento premium del canale distributivo on-premise, sia nei mercati sviluppati sia in quelli emergenti”.
Con riferimento all’accordo siglato da Campari Group per la vendita del business Lemonsoda a Royal Unibrew A/S, sono stati a oggi soddisfatti i requisiti per la cessione e il perfezionamento della transazione e’ atteso per il 2 gennaio prossimo.

ItaliaOggi

Share
Share