Ultime sulle pensioni. Per lo stop a 67 anni, ci vogliono trent’anni di contributi

Share

Si va verso un ammorbidimento dei requisiti per entrare a far parte delle categorie che verranno esentate dall’innalzamento dell’età pensionabile a 67 anni a partire dal 2019. Secondo quanto riferito da fonti sindacali, presenti all’incontro tecnico a Palazzo Chigi, il governo avrebbe portato a 30 anni di contributi, dai 36 inizialmente previsti, il requisito di accesso alla pensione per i 15 mestieri esclusi dall’aumento dell’età pensionabile.
Altro requisito è avere svolto una occupazione gravosa sette anni negli ultimi dieci, anziché sei su sette. Il governo avrebbe anche confermato che dal 2021 partirà un diverso meccanismo dell’impatto dell’aspettativa sull’adeguamento dell’età pensionabile.
Nel pomeriggio è previsto il tavolo politico con il premier Paolo Gentiloni e le delegazioni sindacali al completo.

ItaliaOggi

Share
Share