Santanchè vende Novella 2000 e Visto

Share

A.A.A. editori cercansi per Novella 2000 e Visto. L’editore Daniela Santanchè mette sul mercato i due settimanali ex Rcs che ha comprato nel novembre 2015 dalla Prs di Alfredo Bernardini de Pace. Alle due testate si sono già interessati alcuni editori, secondo quando risulta a ItaliaOggi, tra cui Angelo Aleksic (che pubblica periodici come Eva Tremila e Vip), Marco Verna (con la rivista Adesso) e Fabio Caso (che ha portato in edicola Stop, Top, Confessioni e Miracoli).
Peccato che con nessuno di questi pretendenti Santanchè abbia trovato un’intesa, anzi le trattative non sono andate molto avanti, senza neanche affrontare il nodo spesso principale del costo del lavoro. Infatti sul tavolo dell’imprenditrice, specializzata col suo gruppo Visibilia nella raccolta pubblicitaria per editori terzi, c’è anche un’altra ipotesi: quella di spostare internamente al gruppo le due testate dalla società Visibilia Magazine (oggi in liquidazione) a quella quotata Visibilia Editore (che già edita Ciak, Pc Professionale e VilleGiardini). Passaggio di ramo d’azienda, però, che non contempla lo spostamento dei giornalisti di Novella 2000 e Visto (14 circa, compresi gli impiegati), al momento impegnati a smaltire obbligatoriamente le ferie dopo un ultimo periodo di cassa integrazione e in attesa dell’annunciato licenziamento di tutto l’organico a metà ottobre.
Quindi, nonostante le trattative in atto con giornalisti e sindacato, l’imprenditrice e politica di centrodestra sembra avere in mente tutt’altra strategia, nata già con l’intenzione iniziale di non cedere i due settimanali ma di trovare nuovi soci che abbiano risorse a disposizione (vedere ItaliaOggi del 10/8/2017). Del resto le testate dei giornali, in caso di crisi delle pubblicazioni, restano gli ultimi asset di valore da detenere in portafoglio e, in particolare per chi si occupa di raccolta pubblicitaria, possono sempre servire come contenitori per distribuire le inserzioni. Al momento Novella 2000 e Visto continuano a uscire in edicola, affidandosi a service esterni.

ItaliaOggi

Share
Share