La Manovra aspetta la fiducia. Il testo torna in commissione Bilancio alla Camera

Share

Lo ha deciso l’Assemblea di Montecitorio con un voto conforme alla richiesta avanzata in tal senso dal relatore Francesco Boccia

 

La Manovra torna in commissione alla Camera. La seduta riprende alle 15. Lo ha deciso l’Assemblea di Montecitorio con un voto conforme alla richiesta avanzata in tal senso dal relatore Francesco Boccia. «I conti sono ok. Il 2018 e il 2019 sono perfetti. È necessario intervenire brevemente sul 2020 per una piccola correzione, più alcuni rilievi tecnici» ha affermato il presidente della commissione Bilancio della Camera e relatore alla manovra, a proposito della necessità di tornare «brevemente» in commissione per riesaminare la legge di Bilancio. La discussione generale era iniziata stamani alle 9, e dalle 13 è possibile iniziare le votazioni, e quindi il governo avrebbe potuto porre la questione di fiducia sul testo. Tuttavia, in Transatlantico si è cominciato a sentir parlare le della possibilità di un rinvio del testo in Aula, per un paio d’ore, per rivedere alcune coperture finanziarie. La maggioranza cerca di chiudere tutto al più presto a Montecitorio: il testo deve, infatti, essere esaminato anche dall’Aula del Senato per il via libera definitivo.

La Stampa