È morto il calciatore Dasoul (ex del Perugia)

Share

Il giocatore aveva giocato diverse stagioni in Italia, anche in campionati minori. La morte a Bali, in mare

Lo aveva portato giovanissimo in Italia la famiglia Gaucci, nell’estate del 2001, prelevandolo dalle file dello Standard Liegi e mettendolo a disposizione di Serse Cosmi, ma lui non ebbe troppa fortuna. Ancor meno fortunato il belga Denis Andrè Dasoul lo è stato nella vita, visto che è morto tragicamente a soli 34 anni, in circostanze drammatiche. Dasoul è stato colpito da un fulmine mentre stava facendo surf al largo dell’isola di Bali e per lui non c’è stato nulla da fare.
Dasoul era nato il 20 luglio 1983 ed al Perugia arrivò insieme ad altri tre compagni di squadra dello Standard Liegi, Rapahel Galeri, Fabian Michel Jacquemin e Donovan Maury. Non riuscì ad esordire in serie A e a fine stagione tornò in Belgio al Genk, giocando anche nella nazionale belga Under 19. In seguito emigrò in Austria nelle file del Sw Bregenz, per poi tornare in patria all’Anversa. Arrivò di nuovo in Italia nel 2005, ingaggiato dal Foggia. Dopo un solo anno rientrò in Belgio all’Union Saint-Gilloise. Tornò ancora in Italia nel 2007 per giocare in serie D, indossando le maglie di Este, Bolzano, Jesolo e Torres.
Aveva poi smesso l’attività calcistica dedicandosi al surf, sino alla sua morte terribile in acqua. Lo scorso mese di aprile un altro ex giocatore del Perugia, Moise Brou Apanga, era deceduto in Gabon per un arresto cardiaco a soli 35 anni.
Antonello Menconi, La Gazzetta dello Sport