Agnelli succede Rummenigge: eletto presidente dell’Eca

Share

Il numero uno della Juventus è stato scelto dall’assemblea generale dell’associazione dei club europei

Ieri le ultime trattative, oggi l’annuncio ufficiale: Andrea Agnelli è stato eletto a Ginevra presidente dell’Eca, organo sportivo in cui milita dal 2012. Al termine delle votazioni per il nuovo comitato esecutivo, a cui hanno partecipato anche Juve, Napoli, Milan, Inter, Lazio e Fiorentina, i 15 membri del board hanno nominato come presidente il numero uno bianconero. Agnelli è il primo italiano a guidare la European Club Association, l’associazione dei club del vecchio continente, una sorta di sindacato autonomo formato da 220 squadre in rappresentanza delle 53 federazioni della Uefa: la nomina gli dà diritto anche alla conferma nell’esecutivo dell’organo amministrativo, organizzativo e di controllo del calcio europeo. Già vice presidente Eca, l’alto dirigente bianconero prende il posto dell’amico-collega Karl-Heinz Rummenigge, il chairman uscente che ha pubblicamente appoggiato Agnelli in questa elezione.

Timothy Ormezzano, Repubblica.it