Gentleman, il Salone dell’Auto di Parigi visto dai protagonisti di arte, cucina e moda

Share

gentlemanParigino d’adozione, con competenze e savoir faire in fatto di gestione e risanamento di shopping mall al massimo livello, Maurizio Borletti racconta la sua nuova sfida nell’intervista di copertina del numero di novembre di Gentleman, mensile diretto da Giulia Pessani in edicola domani con MF, quotidiano dei mercati finanziari e il 1° novembre con ItaliaOggi.
Il suo bisnonno fondò la Rinascente, lui l’ha ricomprata dagli Agnelli e rivenduta ai thailandesi.
Oggi è alla guida di Grandi Stazioni Retail, che significa 750 milioni di passeggeri all’anno e un’idea: trasformare un luogo di passaggio veloce in mall dove fare esperienza di shopping, relax e, soprattutto, ristorazione, con bistrot e locali di charme. Gentleman ha scelto di presentare il Salone dell’Auto di Parigi attraverso gli occhi di protagonisti famosi nel mondo dell’arte, della cucina o della moda: l’attore Patrick Dempsey racconta come corre in pista con la mitica Porsche 911 e in parallelo la casa tedesca presenta la nuova Panamera; l’imprenditore Gildo Zegna, invece, rivela il suo legame con Maserati, fresca del lancio del suv Levante, mentre lo chef Carlo Cracco, abituato alla grinta dell’Audi in pista, spiega com’è stato rinnovato il suv Q5.
Gentleman di novembre come sempre propone storie positive e di successo come quella di Godo, il food-delivery italiano che ha conquistato Londra e come quella di My Style Bags, le sacche da viaggio create da Lorenza Bellora. Moda e accessori sono sempre protagonisti: il bomber è il capo trend per i Millennials, indossato nelle sue varianti griffate, mentre ai gentleman classici è dedicato il servizio sulla calzatura regina dell’autunno/inverno, la stringata brogue (con i forellini), in versione derby o francesina.

ItaliaOggi

Share
Share