Natale, a caccia del regalo originale tra le bancarelle

Share

Dai papillon agli articoli per le neomamme

Con il Natale che si avvicina a grandi passi, la prima ‘uscita’ di dicembre del ‘Garage Sale’ – giovedì all’Almagià di Ravenna – è stata un’occasione per ricercare regali insoliti e originali per se stessi o per i propri cari, all’insegna del ‘fatto a mano’. Tanti i prodotti particolari tra le bancarelle, come i papillon di Fabio Sinigaglia, da Modena: «È un’avventura che ho avviato un anno fa e mi sta già dando grandi soddisfazioni. I miei papillon sono tutti artigianali e realizzati con materiali nuovi o riciclati, utilizzando per esempio la stoffa di camicie, cravatte o tessuti trovati nel baule della nonna». Si rivolgono a un pubblico femminile, invece, le creazioni della ravennate Giulia Monaldini che produce per lo più articoli di bigiotteria rigorosamente handmade: anelli, braccialetti e collane. «Semplicità e originalità – afferma – sono le parole d’ordine della mia linea Nodini, incentrata sull’utilizzo di cordini cerati e di dettagli anche personalizzabili. Si può stupire anche spendendo poco».
Per chi è alla ricerca di un regalo rivolto a mamme e bambini Giulia Bertini di Forlì cuce e decora berretti, scaldacollo, copertine, per lo più in jersey e ciniglia, ma anche braccialetti e collane: «Dopo esser diventata madre – racconta – ho cominciato a realizzare piccole cose che non trovavo nei negozi, come la collana colorata da allattamento, con cui i neonati possono giocare mentre si nutrono. O anche le fasce porta-bebé». Tantissime poi le pochette in vendita, tra cui quelle in lana e cachemire di Alessandro Villa e Rebecca Santamarianova: «Tutto nasce da mia nonna – racconta Alessandro –. Realizziamo con rimanenze di lana portacellulari, portafogli e porta pc». I prossimi appuntamenti con il Garage Sale sono per il 18 dicembre e l’8 gennaio, sempre dalle 10.30 alle 19.30.

il Resto del Carlino