Cristiano Ronaldo rinnova a vita con il Real

Share

Al portoghese contratto prolungato per altri cinque anni. Giocherà coi Blancos fino a 36 anni. Ma lui guarda oltre: Voglio restare in campo fino a 41″

crisitano ronaldoCristiano Ronaldo e Real Madrid uniti fino in fondo. Con una affollatissima conferenza stampa, al Bernabeu oggi è stata messa la firma e dato l’annuncio del rinnovo del contratto con il portoghese, dal 2009 colonna dei Blancos. Ronaldo, che tra un mese dovrebbe vincere il suo quarto Pallone d’Oro, verrà coperto di milioni per altri 5 anni anche se l’impressione generale, sia pur sussurrata a bassa voce, sia quella di un giocatore in (sia pur appena iniziata) fase calante. Ancora ignote le cifre dell’accordo, ma di sicuro l’ingaggio per ogni stagione sarà superiore ai 20 milioni.
Va ricordato che il Madrid non può fare acquisti per un anno e la conferma di Ronaldo, pur acciaccato e negli ultimi tempi imbronciato e fuori forma, resta sempre il figlio prediletto di marchi e mercato.
COMMOSSI — “Il calcio non ha memoria – ha detto un Ronaldo quasi commosso, rivolgendosi al presidente Florentino Perez – ma il Real e tu sì, l’avete”. E, secondo un CR7 di nuovo euforico, questo non sarà l’ultimo contratto della sua carriera: “Voglio giocare fino a 41 anni!”. Non è il caso di aggiungere che Cristiano ha sottinteso “sempre al Real”.
Il presidente Perez, dal canto suo, ha ricambiato con parole al miele per quello che da sempre è ritenuto il suo giocatore preferito: “Giganti come Di Stéfano e Gento, o Santiago Bernabéu, ci hanno insegnato la strada. La tua esperienza nel Real sta segnando un’epoca, sei un’icona e il simbolo del miglior club della storia del calcio. Con te abbiamo vinto tutto e tu sei nella leggenda perché sei già il miglior goleador della storia del Madrid, nonché di tutta la storia della Champions“.

La Gazzetta dello Sport