Cnh si allea con Hyundai per i miniescavatori

Share

L’intesa avrà una durata decennale. Attraverso l’accordo il gruppo della famiglia Agnelli punta a espandere il proprio portfolio prodotto. Le due società beneficeranno di sinergie negli ambiti dello sviluppo, dell’approvvigionamento e della produzione

rich-tobin-ceo-di-cnh-industrialCnh Industrial accelera sullo sviluppo dei miniescavatori con un accordo esclusivo con Hyundai heavy industries: “Questa intesa – precisa una nota – porta a compimento la strategia di investimenti di Cnh Industrial per l’espansione del proprio portfolio prodotto per quanto riguarda gli escavatori”. Negli obiettivi dell’intesa, le due aziende beneficeranno di sinergie negli ambiti dello sviluppo prodotto, dell’approvvigionamento e della produzione e di possibili opportunità future per quanto riguarda motori e trasmissioni.
Il gruppo controllato da Exor, la holding della famiglia Agnelli, avrà inoltre l’opportunità di produrre modelli di miniescavatori fino a cinque tonnellate nei propri stabilimenti e di approvvigionarsi di prodotti finiti sopra le cinque tonnellate. L’accordo ha una durata di dieci anni, con la possibilità di un rinnovo triennale e si applicherà a livello globale, con l’esclusione del mercato sudcoreano. Quando verrà completata, l’offerta prodotto della gamma dei miniescavatori includerà 14 modelli, da una a sei tonnellate.
Soddisfatto Rich Tobin, ceo di Cnh Industrial: “Questo accordo unisce il know-how e l’esperienza di due produttori mondiali leader nel campo delle macchine movimento terra e ci consentirà sinergie sulla selezione e l’adattamento della tecnologia, sull’approvvigionamento dei componenti e sui costi di ricerca e sviluppo. La nostra capacità di produrre e di ottenere prodotti finiti attraverso la nostra base industriale, geograficamente complementare, permetterà economie di scala sui costi del prodotto, assicurando che i tempi di esecuzione e quelli logistici vengano minimizzati per la nostra rete di concessionari”.

La Repubblica