Stampa, raccolta a -2,5% da gennaio ad aprile

Share

GiornaliFrenano gli investimenti in comunicazione sulla carta stampata. Secondo i dati dell’Osservatorio Stampa Fcp relativi al periodo gennaio-aprile 2016 raffrontati con il corrispettivo periodo dell’anno precedente, il fatturato pubblicitario del mezzo stampa in generale ha registrato un calo del 2,5% raggiungendo i 340,5 milioni di euro di raccolta.
In particolare, i quotidiani nel loro complesso hanno segnato un andamento negativo a fatturato del 3,3% (fermandosi a 215,8 milioni di euro) e positivo a spazio del 3,9%.
Per quanto riguarda le singole tipologie, la commerciale nazionale ha evidenziato un -1,1% a fatturato e un +21,5% a spazio, la commerciale locale un -1,4% a fatturato e un +0,2% a spazio. La tipologia di servizio ha registrato un -6,1% a fatturato e un +7,5% a spazio, la rubricata un -12,1% a fatturato e un -8,6% a spazio.
I periodici hanno ottenuto una diminuzione a fatturato dell’1,2% e un aumento a spazio del 4,4%. I settimanali hanno visto un andamento negativo a fatturato dell’1,0% (pari a 63,6 milioni di euro) e positivo a spazio del 9,6%. I mensili hanno percentuali positive sia a fatturato (+0,9%, a quota 56,2 milioni di euro) sia a spazio (+2,1%), mentre le altre periodicità hanno segnato una flessione del 22,2% a fatturato e del 19,9% a spazio.

Italia Oggi