Metro Roma: interrotta la linea B, treni evacuati. Proteste e disagi

Share

 Proteste e disagi questa mattina sulla linea B della metropolitana di Roma, interrotta a causa di un guasto tecnico. L’interruzione è stata annunciata intorno alle 7 dall’Atac che ha parlato della “rottura della rete aerea di alimentazione”. Lentamente i tecnici stanno provvedendo al ripristino della linea, attiva solo nelle tratte San Paolo-Laurentino e Monti Tiburtini-Jonio. Da Piramide a Termini-Tiburtina-Libia la municipalizzata dei trasporti consiglia di utilizzare i treni locali. Lunghe code e caos sulle banchine prese d’assalto da pendolari e turisti.

A causa della parziale interruzione del servizio della metro B di Roma “alcuni treni sono stati evacuati”. Lo comunica l’Atac. “Le operazioni sono state condotte in piena sicurezza per i passeggeri. Gli operatori Atac sono già sul posto per l’intervento. Al contempo l’azienda ha attivato un servizio di bus sostitutivi per favorire il trasporto dei passeggeri nelle tratte oggetto di interruzione – continua – Atac si scusa per i disagi e assicura che sta provvedendo con la massima celerità alla risoluzione dei problemi”.

Rabbia passeggeri, in centinaia invadono strada – Centinaia di pendolari “appiedati” hanno sfogato la loro rabbia questa invadendo la strada in via dei Monti Tiburtini, una delle arterie dalle quali si snoda il traffico dell’area est della Capitale. L’ennesima interruzione della metropolitana ha mandato su tutte le furie i passeggeri della linea B che hanno preso d’assalto le fermate del bus finendo per “occupare” la strada con ripercussioni sul traffico della zona. “Siamo circa 200, che facciamo? La fate passare la metro?”, chiedeva un utente Twitter all’Atac prima di venire a conoscenza del guasto.

Il rammarico dell’Assessore – “E’ venuta giù la linea aerea nel tratto della metro B Cavour e questo ha interrotto le corse. E’ l’ennesimo problema, ormai ce n’è uno a settimana quando va bene, quando va male due”. Lo riferisce l’assessore uscente ai Trasporti di Roma Stefano Esposito interpellato sull’interruzione della linea B.

“C’è bisogno di un commissario straordinario per i trasporti di Roma con i fondi per fare la manutenzione e che abbia tutti i poteri necessari”. Lo sostiene l’assessore uscente ai Trasporti di Roma Stefano Esposito commentando il nuovo stop della metro. A chi gli chiede se si sta pensando ad una privatizzazione anche parziale dell’azienda risponde: “Chi se la compra? Al momento è del tutto impraticabile, l’azienda va risanata”.

#MetroB: rottura linea aerea di alimentazione a Cavour, serve URGENTEMENTE commissario straordinario trasporti #Roma #sempreNellOraDiPunta

— Stefano Esposito (@stefanoesposito) 22 Ottobre 2015
“Ho visto che a mezzogiorno è stata convocata una conferenza stampa. Presidente e amministratore delegato, invece di far conferenze stampa, si occupino di far funzionare l’Atac”. Lo dice l’assessore uscente ai Trasporti di Roma Stefano Esposito commentando lo stop della metro B.

Share
Share