Istat: disoccupazione in calo al 12,9%. Giovani senza lavoro a 42%, minimo da un anno

Share

Cresce la disoccupazione giovanileIl tasso di disoccupazione a dicembre risulta in forte calo, sale scendendo al 12, advice 9%, in diminuzione di 0,4 punti percentuali su novembre. Lo rileva l’Istat nelle stime, spiegando come si tratti del “primo segnale di contrazione” dopo “un periodo di crescita che si è protratto nella seconda metà dell’anno”. E’ il valore più basso da settembre.

Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni a dicembre del 2014 segna una decisa riduzione, calando al 42%, il valore più basso da dicembre del 2013, quindi da un anno. Solo a novembre era al 43%, la diminuzione su base mensile è quindi pari a un punto percentuale.

Occupati, a dicembre quasi +100 mila in un mese – Gli occupati a dicembre tornano a salire, crescendo di 93 mila unità in un mese (+0,4%), riportandosi, dopo due cali consecutivi, a valori vicini a quelli registrati a settembre. Lo comunica l’Istat nelle stime. L’Istituto rileva un rialzo anche su base annua, con un aumento di 109 mila occupati (+0,5%).

Così Matteo Renzi con un tweet commenta gli effetti del Jobs Act.

Centomila posti di lavoro in più in un mese. Bene. Ma siamo solo all’inizio. Riporteremo l’Italia a crescere #lavoltabuona

— Matteo Renzi (@matteorenzi) 30 Gennaio 2015

Giù disoccupati dicembre, calo più forte da 2011 – Il numero di disoccupati a dicembre scende a 3 milioni 322 mila, in calo del 3,2% rispetto al mese precedente, ovvero di 109 mila unità. Lo rileva l’Istat nelle stime, spiegando che si tratta del ribasso più forte dall’inizio del 2011. Anche se su base annua il livello resta in aumento del 2,9%, pari a 95 mila persone in più in cerca di un lavoro.

Share
Share