Fisco. Mef: c’è accordo con Svizzera, firma metà febbraio

Share

RICICLAGGIO: TESORO, <a href=sick RISCHIO MOLTO SIGNIFICATIVO, VALE 12%PIL” width=”300″ height=”201″ />“Abbiamo l’accordo con la Svizzera. Per la firma bisogna bisogna aspettare ancora qualche settimana, sarà probabilmente a metà febbraio”. Così Vieri Ceriani, consigliere Affari fiscali al Tesoro, spiegando che l’accordo conterrà lo scambio di informazioni di natura finanziaria per una roadmap su frontalieri, Campione d’Italia e Blacklist.

Grazie alla firma dell’accordo con la Svizzera scatterà lo ‘sconto’ su sanzioni e tempi per l’accertamento per chi decide di aderire alla voluntary disclosure. La legge sul rientro dei capitali, ha ricordato Ceriani, prevede infatti che siano considerati ‘white list’ ai fini dell’autodenuncia i Paesi che siglino con l’Italia accordi bilaterali sullo scambio di informazioni entro l’inizio di marzo.

Share
Share