Premio Socrate, quest’anno ci sarà anche Paolo Savona

Share

Paolo Savona, Ministro degli affari europei, sarà il protagonista per il “Premio Socrate 2018”, fondato da Cesare Lanza per la rivista “L’Attimo Fuggente”. L’edizione del 2017, a Milano, registrò la consegna dei premi – tra gli altri – a Urbano Cairo, Letizia Moratti, Ernesto Pellegrini, Ernesto Mauri, Maria Bianca Farina, Lella Golfo, Andrea Cornelli e Carlo Clavarino.

Quest’anno, a Roma, il premio andrà a Gianni Letta, la presidentessa dell’Enel Patrizia Grieco, Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter più vincente di ogni tempo, Gaetano Miccichè, banchiere e attuale presidente Lega Serie A, il famoso chef Claudio Sadler, l’ambasciatore italiano in Cina Francesco Ettore Sequi, Marina Cicogna, l’imprenditore Gian Angelo Perrucci, Fabio Angelo Gritti, presidente di una primaria azienda di Bergamo e Fabio Cairoli, amministratore delegato di Lottomatica. L’introduzione su Socrate e il merito sarà fatta dalla scrittrice Alessandra Necci.

La maggior curiosità del pubblico, probabilmente, riguarderà il Ministro Savona: il suo nome è stato al centro dell’attenzione durante le trattative per il nuovo governo. Le voci correnti lo ipotizzavano come Ministro dell’Economia, forse non del tutto gradito dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, poi Savona è entrato comunque nella compagine governativa.

Il Premio Socrate è un movimento di opinione, senza fine di lucro, a sostegno del merito: i premi sono assegnati a personaggi che si sono distinti per questa qualità nella vita e nelle loro attività di lavoro.

La manifestazione si terrà mercoledì 11 luglio, alle 17.30, nella Residenza di Ripetta, in via Ripetta 231, Roma.

 

 

Share
Share